Cronaca
LUTTO

Musica in lutto, anche il Biellese piange il famoso maestro Angelo Gilardino

Considerato l’erede di Segovia, è mancato a 80 anni. Era stato docente dei corsi di perfezionamento dell'Accademia "Perosi" di Biella.

Musica in lutto, anche il Biellese piange il famoso maestro Angelo Gilardino
Cronaca Biella Città, 15 Gennaio 2022 ore 07:50

Il musicista vercellese Angelo Gilardino, considerato l’erede di Segovia, è mancato a 80 anni. Anche il Biellese è in lutto: era stato docente dei corsi di perfezionamento dell'Accademia "Perosi" di Biella.

Lutto

Mondo della musica in lutto. Si è spento all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli il chitarrista, compositore e musicologo Angelo Gilardino. Aveva compiuto 80 anni a novembre. Una carriera, quella del maestro vercellese, iniziata nel 1958 e che l'ha portato a farsi conoscere in tutto il mondo, tanto venire considerato l’erede di Andrés Segovia.

Tra le sue mirabili imprese professionali, Gilardino conta uno stretto legame con il Biellese: dal 1984 al 2003, è stato infatti docente dei corsi di perfezionamento dell'Accademia "Lorenzo Perosi" di Biella. E proprio Stefano Giacomelli, direttore del Perosi, ha omaggiato in queste ore così il maestro:

 

Il funerale sarà celebrato lunedì, 17 gennaio 2022, alle ore 15 ad Asigliano.

Il rosario verrà recitato sempre ad Asigliano domani, domenica, alle 17.

La camera ardente sarà aperta da oggi, sabato, all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli, dalle 8 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.

I messaggi

In Rete, sono moltissimi i messaggi che omaggiano Angelo Gilardino. Come quello di Alberto:

"Caro Angelo, sei stato un grande artista, un grande uomo ricco di quella intelligenza e sensibilità che ha permesso al tuo genio artistico di realizzare pagine meravigliose. Vola alto in quella dimensione spazio tempo che immagineremo ascoltando le tue composizioni . Grazie per le pagine che ci hai regalato, grazie per l’amicizia che mi hai donato. Grazie per essere esistito".

O quello di Antonella:

"Maestro, la sua immensa saggezza e cultura, non solo musicale, mancherà a tutti, compresa la sua sottile ironia. Onorata di averla conosciuta e di essermi arricchita con le sue preziosissime lezioni. Possa riposare in pace, Maestro".