Cronaca

Altri 10 migranti ospiti nel Biellese

Altri 10 migranti ospiti nel Biellese
Cronaca 08 Settembre 2015 ore 17:10

BIELLA - Sono ormai vicini a quota quattrocento i migranti presenti sul territorio biellese. L’ultimo arrivo è di sabato, con cinque persone arrivate attraverso i canali ufficiali del Ministero, a cui si aggiunge un altro pakistano che invece è giunto nel Biellese fuori dal sistema Spar, quello, per capire, dei 35 euro giornalieri. Quest’ultimo è stato portato al Santuario di Oropa, per un’accoglienza provvisoria, in attesa di capire se si libereranno altri posti in strutture della Penisola. 

L’emergenza, però, non si placa. Ieri erano attesi altri cinque migranti, che verranno destinati a strutture presenti nel cossatese. «Siamo a circa 350 persone ospitate nel Biellese - spiega il viceprefetto Davide Garra - a cui, però, dobbiamo aggiungere i 21 migranti ospitati  e gestiti direttamente da Biella e i 35 pakistani che hanno raggiunto il nostro territorio con mezzi propri nelle settimane scorse». Una situazione che, dunque, si fa sempre più difficile, con una ricerca continua di nuove strutture da adibire all’accoglienza. «L’ultimo pakistano giunto - aggiunge il vice prefetto - è stato ospitato al Santuario di Oropa dove tutt’ora si trovano altre persone della stessa nazionalità. Sono gli ospiti per cui, nei giorni scorsi è stata data la disponibilità da parte di alcune strutture in Italia, per l’ospitalità. Contiamo entro la settimana di riuscire a trovare loro una collocazione all’interno della rete Spar». Attualmente i 17 pakistani che dovranno essere trasferiti in Italia sono ospitati al Santuario di Oropa e al dormitorio di Biella. 

Enzo Panelli

BIELLA - Sono ormai vicini a quota quattrocento i migranti presenti sul territorio biellese. L’ultimo arrivo è di sabato, con cinque persone arrivate attraverso i canali ufficiali del Ministero, a cui si aggiunge un altro pakistano che invece è giunto nel Biellese fuori dal sistema Spar, quello, per capire, dei 35 euro giornalieri. Quest’ultimo è stato portato al Santuario di Oropa, per un’accoglienza provvisoria, in attesa di capire se si libereranno altri posti in strutture della Penisola. 

L’emergenza, però, non si placa. Ieri erano attesi altri cinque migranti, che verranno destinati a strutture presenti nel cossatese. «Siamo a circa 350 persone ospitate nel Biellese - spiega il viceprefetto Davide Garra - a cui, però, dobbiamo aggiungere i 21 migranti ospitati  e gestiti direttamente da Biella e i 35 pakistani che hanno raggiunto il nostro territorio con mezzi propri nelle settimane scorse». Una situazione che, dunque, si fa sempre più difficile, con una ricerca continua di nuove strutture da adibire all’accoglienza. «L’ultimo pakistano giunto - aggiunge il vice prefetto - è stato ospitato al Santuario di Oropa dove tutt’ora si trovano altre persone della stessa nazionalità. Sono gli ospiti per cui, nei giorni scorsi è stata data la disponibilità da parte di alcune strutture in Italia, per l’ospitalità. Contiamo entro la settimana di riuscire a trovare loro una collocazione all’interno della rete Spar». Attualmente i 17 pakistani che dovranno essere trasferiti in Italia sono ospitati al Santuario di Oropa e al dormitorio di Biella. 

Enzo Panelli

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter