«Aiutatemi a trovare mia sorella»

«Aiutatemi  a trovare mia sorella»
Cronaca 17 Novembre 2016 ore 11:17

«Aiutatemi a trovare mia sorella». A lanciare l’appello è Michela Nicchio (nella foto), 33 anni, di origine biellese ma residente a Gravellona Toce. Cerca disperatamente la sorella Graziella, 15 anni più giovane di lei, che non ha mai avuto la possibilità di conoscere.

«Sono nata a Biella - racconta Michela - ma sono cresciuta a Verbania con la famiglia di mio padre. Dopo di me mia madre ha avuto altri due figli: Marco, che ha 26 anni, e Graziella, che ne ha compiuti 18 lo scorso 30 maggio. Nostra madre non si è presa cura di noi: mio fratello Marco è stato dato in affidamento, mentre Graziella ha vissuto per un periodo nel Biellese, a Verrone, da mia zia Bruna Migliorini, poi è stata affidata ad un istituto e in seguito è stata adottata oppure data in affido ad una famiglia, credo della zona. Vorrei ritrovarla e sapere se sta bene».

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 17 novembre 2016

«Aiutatemi a trovare mia sorella». A lanciare l’appello è Michela Nicchio (nella foto), 33 anni, di origine biellese ma residente a Gravellona Toce. Cerca disperatamente la sorella Graziella, 15 anni più giovane di lei, che non ha mai avuto la possibilità di conoscere.

«Sono nata a Biella - racconta Michela - ma sono cresciuta a Verbania con la famiglia di mio padre. Dopo di me mia madre ha avuto altri due figli: Marco, che ha 26 anni, e Graziella, che ne ha compiuti 18 lo scorso 30 maggio. Nostra madre non si è presa cura di noi: mio fratello Marco è stato dato in affidamento, mentre Graziella ha vissuto per un periodo nel Biellese, a Verrone, da mia zia Bruna Migliorini, poi è stata affidata ad un istituto e in seguito è stata adottata oppure data in affido ad una famiglia, credo della zona. Vorrei ritrovarla e sapere se sta bene».

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 17 novembre 2016