Menu
Cerca

AGGIORNAMENTO - Strage di studenti in Catalogna, tra le vittime anche una piemontese

AGGIORNAMENTO - Strage di studenti in Catalogna, tra le vittime anche una piemontese
Cronaca 21 Marzo 2016 ore 12:55

Non ci sarebbero studentesse biellesi, nè novaresi tra le 13 vittime sino ad ora accertate della tragedia avvenuta ieri in Catalogna, dove un pullman che riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus che aveva assistito ad un festival di fuochi d'artificio a Valencia, è rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale.

Sette, sarebbero le giovani italiane che hanno perso la vita. Anche il Piemonte piange una vittima. Si tratta della torinese Serena Sarcino, che avrebbe compiuto 23 anni lunedì, il giorno di Pasquetta.

Il riconoscimento delle vittime è ancora in corso. Tre le italiane di cui fino ad ora è stata accertata la morte. Oltre alla Sarcino sono state riconosciuti i cadaveri di due giovani toscane: Valentina Gallo, 22 anni di Firenze ed Elena Maestrini, di Grosseto. 

Il dramma si è consumato  lungo una delle principali autostrade nel nord est della regione, che collega la Spagna alla Francia. Il bilancio è, come detto, di 13 morti. La Farnesina invita le famiglie dei connazionali a contattare l'Unità di Crisi al numero 06.36225. A bordo del bus c'erano 57 studenti Erasmus delle università di Barcellona, quasi tutti stranieri, di 22 nazionalità diverse. Sono numerosi i biellesi e novaresi che hanno partecipato e stanno in questo momento partecipando a programmi Erasmus in Spagna e ieri, il pensiero dei concittadini, è andato subito a loro.

Il terribile incidente potrebbe essere stato causato da un colpo di sonno dell'autista, riferisce la stampa spagnola, citando fonti del'inchiesta. Secondo le prime ricostruzioni, l'autista, che è stato posto in stato di fermo e interrogato dalla polizia, avrebbe perso il controllo dell'automezzo che è poi piombato sulla corsia opposta.Ora è indagato per romicidio colposo plurimo

Non ci sarebbero studentesse biellesi, nè novaresi tra le 13 vittime sino ad ora accertate della tragedia avvenuta ieri in Catalogna, dove un pullman che riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus che aveva assistito ad un festival di fuochi d'artificio a Valencia, è rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale.

Sette, sarebbero le giovani italiane che hanno perso la vita. Anche il Piemonte piange una vittima. Si tratta della torinese Serena Sarcino, che avrebbe compiuto 23 anni lunedì, il giorno di Pasquetta.

Il riconoscimento delle vittime è ancora in corso. Tre le italiane di cui fino ad ora è stata accertata la morte. Oltre alla Sarcino sono state riconosciuti i cadaveri di due giovani toscane: Valentina Gallo, 22 anni di Firenze ed Elena Maestrini, di Grosseto. 

Il dramma si è consumato  lungo una delle principali autostrade nel nord est della regione, che collega la Spagna alla Francia. Il bilancio è, come detto, di 13 morti. La Farnesina invita le famiglie dei connazionali a contattare l'Unità di Crisi al numero 06.36225. A bordo del bus c'erano 57 studenti Erasmus delle università di Barcellona, quasi tutti stranieri, di 22 nazionalità diverse. Sono numerosi i biellesi e novaresi che hanno partecipato e stanno in questo momento partecipando a programmi Erasmus in Spagna e ieri, il pensiero dei concittadini, è andato subito a loro.

Il terribile incidente potrebbe essere stato causato da un colpo di sonno dell'autista, riferisce la stampa spagnola, citando fonti del'inchiesta. Secondo le prime ricostruzioni, l'autista, che è stato posto in stato di fermo e interrogato dalla polizia, avrebbe perso il controllo dell'automezzo che è poi piombato sulla corsia opposta.Ora è indagato per romicidio colposo plurimo