Agenda digitale, ecco quattro nuovi partner

Rinnovato il Patto del Battistero.

Agenda digitale, ecco quattro nuovi partner
Biella Città, 14 Dicembre 2018 ore 11:32

Agenda digitale, ecco quattro nuovi partner. E’ stato infatti rinnovato il Patto del Battistero, con ingressi interessanti per il futuro.

Agenda digitale, il Patto del Battistero

Dopo l’approvazione in consiglio comunale dello scorso martedì 27 novembre, il “Patto del Battistero 2.0” ha preso vita l’8 dicembre con l’esecutività dell’accordo di programma quadro per l’attuazione dell’agenda digitale di Biella 2018-2023, diventando un’identità consolidata sul territorio in grado si superare i cambiamenti amministrativi futuri.

Le parole dell’assessore

“Questo è un successo che auspicavo ma che non davo affatto per scontato” commenta la presidente Fulvia Zago. “Sono soddisfatta che Il Patto del Battistero possa continuare il suo cammino su questo percorso virtuoso, fatto insieme fra più soggetti, pubblici e privati, a vantaggio delle imprese e dei cittadini. Ringrazio dunque le persone che hanno approfondito e condiviso la sostanza di questo importante accordo di programma quadro perché garantirà realmente una evoluzione sinergica della nostra provincia sotto molti aspetti, quelli delle nostre azioni già programmate e quelle che verranno”.

Le azioni tematiche dell’Agenda

I soggetti che hanno siglato l’accordo lavoreranno in maniera integrata e coordinata sulle seguenti azioni tematiche: #makeBiella (fare sistema con il territorio); #finanziaBiella (implementare un ufficio finanziamenti del territorio); #dilloaBiella (lavorare sulla bidirezionalità della pubblica amministrazione e sul servizio clienti); #connettiBiella (azzerare il divario digitale): #Biellaservizi (razionalizzare i servizi in rete della galassia pubblica); #Biellacasadivetro (esporre in forma fruibile i dati del territorio); #innamoratidelbiellese (aumentare l’indotto con il marketing digitale); #Biellalavoro (mettere in contatto domanda e offerta di lavoro sviluppando strumenti digitali e competenze professionali; #Biellainclude (incrementare le competenze digitali di cittadini ed aziende); #Biellaeccelle (favorire il trasferimento tecnologico).

I quattro nuovi partner

A proposito di soggetti, il Patto si arricchisce di nuovi partner, quattro nuovi soci privati: Ascom Biella, bonprix, Fiaip ed Enerbit. “Sono molto contenta della crescita anche numerica, a macchia di leopardo, del Patto del Battistero che ormai, grazie al lavoro di tutti, viene riconosciuto come punto di riferimento per le politiche digitali territoriali e anche per le molte azioni messe in atto in modo condiviso” prosegue Fulvia Zago. “Ascom Biella, Fiaip, Enerbit e bonprix rappresentano delle eccellenze del territorio che, con la loro entrata, conferiranno energia e competenze al nostro accordo di programma che sempre di più si realizza nel raggiungimento di obiettivi concreti”.

La soddisfazione di Ascom e Bonprix

Anche il presidente di Ascom Mario Novaretti esprime soddisfazione: “La nostra associazione è entrata a far parte dell’Agenda Digitale di Biella per supportare un progetto utile allo sviluppo del territorio. E’ una leva innovativa che contribuisce alla diffusione dell’utilizzo della tecnologia favorendo assistenza digitale per una crescita economica”. “Bonprix è al fianco di Agenda Digitale di Biella da quest’anno perché riteniamo importante sostenere lo sviluppo digitale in generale e del nostro territorio in particolare. Il nostro business si basa oggi quasi totalmente sull’e-commerce. Siamo dunque consapevoli dell’importanza sociale di alcune azioni: sviluppare competenze e talenti interni resta fondamentale per noi e possiamo farlo meglio in un tessuto sociale ed economico consapevole. Notiamo ogni giorno come i nostri clienti fatichino con i mezzi digitali, quindi un progetto di sviluppo digitale che impatti su cittadini e su occupati aiuterà di riflesso ogni altro settore” spiega Stephan Elsner, direttore generale dell’azienda.

E quella di Riaip e Enerbit

Franco Busoni, vice-presidente di Fiaip provinciale, si dice ottimista: “Da molti anni che il mercato immobiliare locale è fermo, i prezzi sono al minimo storico, un’azione di attrazione residenti fatta da più soggetti può aver la forza di fare conoscere all’esterno l’ottima qualità della vita che si può godere nel Biellese, noi siamo disponibili ad aiutare ADBiella per quanto riguarda questa azione con i mezzi che abbiamo a disposizione”. Il presidente di Enerbit Paolo Maggia dichiara: “Come società partecipata del territorio siamo orgogliosi di partecipare ad un progetto di così ampio respiro per il territorio e per il suo sviluppo. La presidente Fulvia Zago in questi anni è stata molto brava a far lavorare insieme attori diversi del territorio per uno scopo comune, condiviso e a servizio della nostra provincia”. In particolare Fiaip e Ascom saranno coinvolte nel piano attrazione residenti sul territorio biellese e quest’ultima anche nel servizio Biella Impresa 4.0. Sempre in tale servizio, bonprix sarà impegnata nello sviluppo di un polo di D-commerce a Biella e in un progetto di valorizzazione delle eccellenze artigiane. Enerbit sarà invece coinvolta nelle operazioni del Piano Telematico Scolastico e in quelle dei servizi agli enti locali.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità