lutto

Addio dott. Paracchini, l’Asl ti ricorda così

Il toccante ricordo del Direttore di Struttura, Dott. Daniele Liscia.

Addio dott. Paracchini, l’Asl ti ricorda così
Biella Città, 17 Novembre 2020 ore 09:00

Addio dott. Paracchini, l’Asl ti ricorda così. Il toccante ricordo del Direttore di Struttura, Dott. Daniele Liscia.

Addio dott. Paracchini, l’Asl ti ricorda così

La Asl di ricorda il dott. Roberto Paracchini, dirigente biologo della struttura di Anatomia Patologica, professionista di grande esperienza e preparazione, profondamente dedito e appassionato al suo lavoro, collega sempre disponibile alle necessità di tutti. La Direzione Generale e il personale tutto dell’Asl Bi rinnovano le più sentite condoglianze alla moglie e alle due figlie.
Di seguito il toccante ricordo del Direttore di Struttura, Dott. Daniele Liscia.

“Come molti sapranno nei giorni scorsi (9 novembre 2020) è venuto improvvisamente a mancare il dr. Roberto Paracchini, valente citologo della nostra Anatomia Patologica. Roberto dopo la laurea in biologia aveva coltivato la sua passione, la diagnostica citologica, inizialmente all’Istituto Tumori di Milano diretto dal Prof. Rilke, raggiungendo in questo campo un’assoluta eccellenza che aveva mantenuto presso l’Anatomia Patologica dell’Ospedale degli Infermi di Biella.
Il suo livello di conoscenza e di professionalità si era arricchito negli anni attraverso l’enorme casistica che aveva affrontato, risolvendo casi spesso assai complessi con quel suo approccio pignolo e testardo che lo caratterizzava.
Tutti lo ricorderanno sempre seduto davanti al suo amato microscopio sommerso da montagne di vetrini che erano gran parte della sua vita professionale e che lui destreggiava con gran sicurezza. Roberto amava confrontarsi sui casi difficili, amava discuterne, mostrarli ai giovani che spesso affiancava con l’intento di trasmettere a loro questa sua passione.

Ma Roberto non era solo questo, era un amico, sempre leale, diretto, affidabile come non altri. Tutti lo ricorderanno come un gran Milanista, pronto alla battuta arguta, spesso fulminante, che lasciava noi tutti spiazzati e divertiti. Aveva il gusto per l’aforisma apparentemente leggero ma denso di significati, spunto per conversazioni a volte non banali.
Lascerà in noi tutti un gran vuoto che sarà molto difficile colmare.”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità