Attualità
EMERGENZA SANITARIA

Vaccini, oggi open day in ospedale per i più piccoli

A partire dalle 9 sono in corso le somministrazioni per la fascia di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

Vaccini, oggi open day in ospedale per i più piccoli
Attualità Biella Città, 19 Febbraio 2022 ore 11:00

Anche l’Asl Bi aderisce all’Open Day dedicato alle vaccinazioni Covid per la fascia d’età pediatrica 5-11, promosso dalla Regione Piemonte.

Le procedure

Oggi, sabato 19 febbraio, dalle ore 9 alle 17 in ospedale (hub Centro Prelievi dedicato all’iniziativa), per le famiglie residenti sul territorio sarà quindi possibile far vaccinare i propri figli con la prima dose senza prenotazione, oltre che ottenere un consulto informativo gratuito con i pediatri riguardo l’opportunità della somministrazione. Durante l’arco della giornata saranno infatti presenti Pediatri di Libera Scelta per un counselling alle persone interessate.

Per la vaccinazione nella fascia d’età 5-11 anni è sempre disponibile possibile ottenere un appuntamento tramite il portale ilpiemontetivaccina.it. Chi avesse già effettuato la pre adesione sul portale senza però aver ricevuto un appuntamento nel frattempo, potrà comunque presentarsi per l’accesso diretto.

«L’Asl Bi ha aderito con convinzione all’iniziativa della Regione Piemonte, finalizzata a ampliare la copertura vaccinale della cittadinanza anche nella fascia d’età pediatrica – commenta Damiano Mones, direttore del servizio di igiene e sanità pubblica (Sisp) dell’Asl Bi -. I pediatri di libera scelta che hanno deciso di partecipare alla giornata, e che ringraziamo per l’importante collaborazione, saranno a disposizione delle famiglie per fornire informazioni e chiarimenti riguardanti la campagna vaccinale».

Il minore dovrà essere accompagnato da genitore/tutore munito di autocertificazione di responsabilità genitoriale e consenso alla vaccinazione per il minore. L’autocertificazione e il consenso, unitamente alla copia di un documento di identità valido, dovranno essere consegnati per entrambi i genitori, oppure per il tutore, o unitamente alla dichiarazione di famiglia monogenitore. Con questa operazione la Regione Piemonte e l’Asl di Biella vogliono rafforzare la campagna vaccinale, coinvolgendo anche i più piccoli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter