Attualità
formazione

Sette infermiere biellesi hanno terminato il Corso di alta formazione per infermieri di famiglia

Le operatrici dell’Azienda Sanitaria biellese hanno ricevuto l’attestato del percorso finalizzato al potenziamento dei servizi distrettuali tramite l’assistenza infermieristica

Sette infermiere biellesi hanno terminato il Corso di alta formazione per infermieri di famiglia
Attualità Basso Biellese, 05 Ottobre 2022 ore 17:38

Lo scorso 23 settembre si è chiusa ufficialmente la prima edizione del Corso regionale di Alta formazione degli Infermieri di famiglia e di comunità (Ifec), cui afferiscono le ASL di Novara, Biella, VCO e Vercelli (punto di riferimento per il quadrante). Si tratta del percorso formativo di alta formazione attivato dalla Direzione Sanità e Welfare della Regione Piemonte in collaborazione con Università degli Studi di Torino e Università del Piemonte OrientaleAziende Sanitarie LocaliAiFeC (Associazione Infermieri di Famiglia e Comunità) e con il coordinamento degli Ordini Professionali Infermieristici, finalizzato anche all’acquisizione dei contenuti fondamentali del Master di Primo livello in Infermieristica di Famiglia e Comunità.

Corso alta formazione: la cerimonia

All’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli si è tenuta la cerimonia conclusiva dell’iniziativa, con la consegna degli attestati ai 27 nuovi Ifec che hanno preso parte al percorso formativo, iniziato ad aprile 2022 e suddiviso in lezioni teoriche e tirocinio pratico. Sono sette le infermiere dell’ASL di Biella individuate dalla DIPSA (Direzione delle Professioni Sanitarie) ad aver portato a termine il Corso inaugurale: Cristina Caberlon, Donatella Fogato, Marta Rasino, Daniela Regis, Orietta Siracusano, Giovanna Sperotto, Laura Urlati, accompagnate dalle tutor di sede dell’ASL biellese Miriana Miotto e Barbara Carisio.

Una figura, quella dell’Infermiere di famiglia e di comunità, di particolare importanza nell’ottica di potenziamento dell'assistenza territoriale e domiciliare, per rispondere ai bisogni emergenti e crescenti della cittadinanza in ambito di cronicità, fragilità e solitudine. Una professionalità finalizzata sì alla presa in carico del paziente, ma anche in grado di promuovere attività di prevenzione e promozione della salute in ambito famigliare, domestico e di comunità.

Il corso

Il Corso si articola su tre mesi di formazione in presenza, a distanza e tirocinio pratico con laboratori multidisciplinari ed elaborazione di un Project Work, svolto nella realtà delle cure domiciliari, con l’obiettivo di attuare i contenuti delle Legge 77/2022 per il potenziamento dei servizi infermieristici distrettuali, con particolare riferimento all’implementazione della figura dell’Infermiere di famiglia e di comunità, come da Delibera di Giunta Regionale n. 37–2474 del 4 dicembre 2020 e successivi provvedimenti, per consolidare la rete di assistenza territoriale tramite l’assistenza infermieristica proattiva e di implementazione del welfare generativo.

L’iniziativa prevede altre due edizioni: la seconda è iniziata nello scorso mese di settembre, mentre la terza comincerà a gennaio 2023.

Seguici sui nostri canali