Attualità
L'iniziativa

Servizio civile all'Avis di Biella: nuova opportunità, le domande scadono il 26 gennaio

Il presidente Tivelli: "Grande soddisfazione riuscire ad attivare questi progetti. Da noi i donatori da coordinare sono più di tremila"

Servizio civile all'Avis di Biella: nuova opportunità, le domande scadono il 26 gennaio
Attualità Biella Città, 07 Gennaio 2022 ore 10:31

Servizio civile all'Avis di Biella: nuova opportunità, le domande scadono il 26 gennaio.

Annuncio del presidente

L'avis di Biella comunica, con un comunicato a firma del presidente, Lorenzo Tivelli, che la sede di Biella "è stata nuovamente accreditata per un posto nell'ambito del Servizio Civile Universale. Le domande scadranno il 26 gennaio e, secondo noi, rappresenta una buona opportunità per molti ragazzi biellesi che possono impegnarsi nel sociale ricevendo una piccola "retribuzione" come prevista dal progetto del Servizio Civile.

Cinquecento posti in Italia

Il comunicato prosegue ribadendo che la sede dell'Avis di Biella è stata nuovamente accreditata nell'ambito del progetto "Ti invito a Donare" che ha messo a disposizione in tutta Italia più di cinquecento posti per il Servizio Civile Universale finanziato con i fondi europei Next Generation EU.

Servizio al top

Dopo aver ottenuto un volontario che attualmente sta prestando servizio, si riconferma la grande volontà della sede cittadina di aderire a progetti di rete che aumentino l'attività di reclutamento e la qualità del servizio ai donatori di sangue iscritti.

Parla il presidente

"E' alcuni anni aderiamo al Servizio Civile e con grande soddisfazione accogliamo i volontari che affiancano il lavoro della nostra segretaria Federica - commenta il presidente di Avis Biella Lorenzo Tivelli -, nel 2019 Christian aveva preso servizio presso nostra sede ed ora invece è Fatima a ricoprire questa posizione fino ad aprile. E' una grande soddisfazione riuscire ad attivare questi progetti che sono molto importanti per sezioni come la nostra dove i donatori da coordinare sono più di tremila".

Esperienza positiva

Un'esperienza definita molto positiva anche da parte di Fatima El Aoun (nella foto con Federica Provasi), già donatrice Avis, che ha colto questa opportunità aderendo al bando l'anno scorso: "Sono molto felice dell'esperienza che sto facendo qui in Avis Biella. Ho avuto modo di vivere e conoscere dall'interno l'Associazione e la sua importanza nell'organizzare i donatori per assicurare sempre la disponibilità di sangue. Sono felice di aver conosciuto il senso civico di tante persone, sentendomi parte di un mondo che rispetto e stimo tanto".

Supporto prezioso

Anche Federica Provasi, responsabile della segreteria e del coordinamento dei donatori, è molto soddisfatta: “È un supporto prezioso nella gestione della chiamata dei donatori che viene organizzata in modo indipendente da Fatima, provvedendo alle telefonate quotidiane per garantire un numero costante di donatori che accedono ogni giorno al Centro Trasfusionale per la donazione periodica”
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter