Attualità
Il caso

Riscossione ticket sanitari, Bosio: “Inziativa non poteva essere rinviata al termine dell’emergenza?”

Interviene il presidente della Federazione Sanitari Pensionati e Superstiti.

Riscossione ticket sanitari, Bosio: “Inziativa non poteva essere rinviata al termine dell’emergenza?”
Attualità 10 Febbraio 2022 ore 16:47

Sulla riscossione dei ticket sanitari, avviata in questi giorni da parte dell’Agenzia delle Entrate per conto dell’Asl di Biella interviene il presidente della Federazione Sanitari Pensionati e Superstiti Umberto Bosio.

Riscossione ticket sanitari

“Moltissimi  cittadini biellesi  - si legge in una nota inviata ad Eco - sono stati investiti in questi giorni da una raffica di avvisi di pagamento di ticket sanitari che non risulterebbero pagati, ma agli sportelli aziendali preposti ci sono invece moltissime persone in fila, soprattutto pensionati, accorsi per dimostrarne, ricevute alla mano, il regolare pagamento.

Ora Le chiedo, soprattutto come medico, se in un momento di emergenza sanitaria come questo sia stata opportuna per la pubblica salute tale scelta che costringe persone, perlopiù anziane, a recarsi presso i vari CAF a recuperare ricevute ( senza contare i molti che vanno a chiedere chiarimenti all’Agenzia delle entrate) per poi affrontare in assembramento altre ore di coda presso gli sportelli dell’Azienda Sanitaria a dimostrare che hanno regolarmente  pagato il ticket per la relativa prestazione sanitaria.

Un avviso di pagamento inviato in questi giorni dall’Agente della riscossione con un margine di scadenza al 28 febbraio ! Perché non prima un preavviso direttamente dall’Azienda Sanitaria per evitare complicazioni con l’agenzia delle Entrate ? Perchè non un margine di scadenza ragionevolmente più dilazionato?

Mi chiedo come sia possibile che agli uffici amministrativi della Azienda non risultino tali pagamenti. Sono state fatte le opportune verifiche prima di inviare l’avviso ?

L’iniziativa non poteva almeno essere rinviata al termine dell’emergenza?

Mi chiedo infine quale sia per la nostra ASL il rapporto costi/benefici (dal punto di vista contabile e di bilancio) di questa operazione, senza contare i relativi effetti collaterali in termini di stress soprattutto a carico di soggetti più anziani e dei possibili rischi di diffusione dei contagi”.

Seguici sui nostri canali