Attualità
servizi

Rifiuti, la prima bolletta arriverà a luglio

Il servizio torna al Comune di Biella che stipula un accordo con Seab: ecco cosa cambia

Rifiuti, la prima bolletta arriverà a luglio
Attualità Biella Città, 23 Gennaio 2022 ore 08:59

Rifiuti, la prima bolletta arriverà a luglio

Comune di Biella e Seab hanno firmato nei giorni scorsi un disciplinare per l’affidamento del servizio per l’elaborazione e gestione della tassa sui rifiuti con commisurazione puntuale. Dal primo di gennaio, infatti, la bollettazione per gli abitanti e le attività presenti all’interno della città di Biella tornerà in capo al Comune. Questo atto, che avrà una durata triennale, è stato uno dei passaggi fondamentali per il salvataggio di Seab. Gli eventuali insoluti, ossia le bollette non pagate dagli utenti di Biella, non andranno più a gravare sulle casse della società pubblica che si occupa della raccola e smaltimento dei rifiuti, ma saranno in capo a Palazzo Oropa.

Le novità

Il Gestore, sotto la direzione, il controllo e con la collaborazione dell’Ente comunale, deve effettuare le attività di seguito indicate relative al servizio di elaborazione e gestione della tassa sui rifiuti: gestione diretta del rapporto con i contribuenti mediante: apertura di uno o più sportelli nel territorio del Comune, anche eventualmente presso i locali dello stesso; risposte scritte e/o comunicazioni inerenti il tributo (anche attraverso posta elettronica anche certificata); sito internet; servizio di call center, acquisizione delle dichiarazioni dei contribuenti per nuove attivazioni, cessazioni o variazioni, sia presentate direttamente agli sportelli sia spedite per posta tramite raccomandata o fax, o inviate per posta elettronica, anche certificata, nonché con le diverse modalità stabilite dal Comune, e eventuale trasmissione delle stesse all’Ufficio Protocollo del Comune.

Inoltre: acquisizione di istanze e comunicazioni relative al tributo per agevolazioni, riduzioni, aggravi, rimborsi; gestione anagrafe e banca dati utenti Tari; svolgimento di tutte le attività di front e back office, compreso il caricamento delle dichiarazioni, di eventuali variazioni anche relative ai versamenti effettuati, di annullamenti degli atti, dei rimborsi e svolgimento delle attività di call center che riguardano la gestione ordinaria del tributo; elaborazione della liquidazione ordinaria della Tari dovuta in conformità alle tariffe deliberate dal Comune ed alle disposizioni del relativo Regolamento Comunale, con la predisposizione degli avvisi di pagamento ai contribuenti conformi alle indicazioni Arera in materia; elaborazione della lista per l’emissione dei prospetti ordinari annuali riassuntivi della Tari comprensivi della quota di competenza della Provincia da indicare negli avvisi; indicazione, delle modalità di riscossione ammesse dalla normativa vigente e dal Regolamento Comunale, quali a titolo esemplificativo il sistema dei versamenti unitari; postalizzazione e spedizione con posta ordinaria o la diversa modalità scelta dal contribuente (posta elettronica anche certificata) degli avvisi di pagamento, con tempistiche di postalizzazione di almeno 30 giorni dalla scadenza della prima o unica rata; acquisizione periodica, su indicazione del Comune, dei flussi di incasso, riconciliazione dei pagamenti relativi ai prospetti ordinari annuali riassuntivi del tributo; predisposizione di un elenco dei contribuenti che non hanno correttamente provveduto al pagamento del tributo ordinario, con cadenza almeno semestrale e comunque su richiesta del Comune.

Restano a carico della Seab, in qualità di gestore del servizio rifiuti, la gestione, monitoraggio e riconciliazione agli utenti dei dati relativi ai conferimenti dei rifiuti necessari per l’elaborazione e proiezione della nuova tariffa Tari Tributo puntuale e la gestione della consegna dei cassonetti/attrezzature.

Fatturazione e pagamenti

Seab procederà alla fatturazione di tutto il corrispettivo nel modo di seguito riportato: una prima fattura, relativa al periodo gennaio 2022 - giugno 2022, con scadenza al 31 luglio 2022; da luglio 2022 le fatture verranno emesse nei termini previsti nel contratto di gestione e precisamente verrà fatturato, in rate mensili posticipate, da Seab ai Comuni con pagamento a mezzo bonifico bancario entro un termine massimo di 30 giorni data fattura fine mese. Per l’eventuale sportello presso la sede del Comune di Biella sono a carico dell’Ente i costi relativi alle utenze elettriche, telefoniche, di connettività, di manutenzione ordinaria e di pulizia e attrezzature, fatti salvi quelli derivanti da eventuali danni causati ai locali. Il Comune, nel periodo di durata del disciplinare, potrà pronunciare la decadenza di Seab dall'affidamento della gestione oggetto del presente atto, per i seguenti motivi: gravi e reiterati inadempimenti nella gestione imputabili Seab e tali comunque da pregiudicare in modo grave la prestazione del servizio stesso; in tutti gli altri casi previsti dalla legislazione vigente.

E.P.

Seguici sui nostri canali