Evento

Oropa, V centenaria incoronazione della Madonna. Ecco tutti gli appuntamenti

In preparazione del rito dell’Incoronazione, domenica 15 agosto, nella Festa dell’Assunta, la Sacra Effigie sarà collocata nella Basilica Superiore.

Oropa, V centenaria incoronazione della Madonna. Ecco tutti gli appuntamenti
Attualità Biella Città, 14 Giugno 2021 ore 13:24

«Al “popolo di Oropa”: clero, religiosi, fedeli, devoti e coloro che, vicini o lontani fisicamente, guardano al Santuario con fiducia e speranza in questo tempo di prova e soprattutto a quanti, nel segreto dell’anima, sono visti solo dallo sguardo materno della Vergine Nera, a tutti chiediamo di pregare perché sia presto possibile ritrovarci insieme lassù come Figli di una Regina».

Si concludeva così, il 14 maggio 2020, il comunicato ufficiale con cui il Vescovo di Biella e l’Amministrazione del Santuario e il Rettore annunciavano la prosecuzione del cammino verso la V Centenaria Incoronazione. L’auspicio ora può avverarsi ed è quindi tempo di annunciare ufficialmente che la Madonna di Oropa sarà incoronata in Santuario domenica 29 Agosto 2021. Di più, in modo provvidenziale, le circostanze di questi mesi hanno indicato una prospettiva mai altrimenti presa in considerazione: il 29 Agosto tutto il Biellese diventerà un prolungamento dei chiostri del Santuario e il sagrato della Basilica Superiore rivivrà, in contemporanea, nei sagrati di decine di Parrocchie della Diocesi.

Un’importante premessa

La logistica dell’evento nella sua interezza è frutto da una parte dell’intenso lavoro svolto dapprima dal Comitato per l’Incoronazione e poi dal Gruppo Operativo ristretto nominato dal Vescovo in sinergia con lo staff del Santuario e, dall’altra, della sempre proficua collaborazione con le Istituzioni locali coordinate dalla Prefettura di Biella.

La necessità di programmare con ampio margine di sicurezza e con largo anticipo le strutture logistiche e i relativi impegni economici ha imposto di tenere presenti le normative e le disposizioni in atto ad oggi e previste per le prossime settimane. Tutti ci auguriamo che a fine Agosto la situazione sanitaria sia ancora migliore ma non potendone avere l’assoluta certezza, dovendo garantire la sicurezza di tutti e non potendo modificare gli assetti organizzativi in corso d’opera, si è stati costretti a programmare un afflusso importante ma purtroppo limitato di fedeli. Siamo certi che tutti comprenderanno la necessità di tale decisione, peraltro collocata nel contesto della grande e contemporanea celebrazione nei sagrati delle Parrocchie.

La cerimonia dell’Incoronazione

L’Incoronazione è un rito antico che si ripete per la quinta volta, ogni cento anni, un rito nuovo codificato dai libri liturgici. Canti, apparato musicale, ministerialità liturgica interagiscono per renderlo solenne, partecipato, attrattivo in quanto a preghiera e spiritualità personale e comunitaria. Rito ancorato sulla Parola di Dio che per immagini eloquenti illustra le prerogative di Maria Madre e Regina insieme alla breve spiegazione omiletica del vescovo - presidente dell’assemblea.

Sul capo del Bambino Gesù e della Vergine–Madre verrà posta la corona aurea (realizzata dall’artista Luca Cavalca) per esprimere la regalità del Figlio Salvatore del mondo e il ruolo di Maria nel progetto redentivo, e il Manto della Misericordia, simbolo di protezione per tutto il popolo. Poi una preghiera di intercessione, la benedizione e il canto dell’Inno alla Regina di Oropa che accomuna parrocchie, sagrati e persone.

Da vicino in santuario e a distanza, tante persone sono affascinate dalla maternità ineffabile di Maria, dalla sua tenerezza e misericordia per tutti. L’Incoronazione è un evento che ci fa consapevoli di essere “ figli di una Regina“, che ci mostra la paternità di Dio e ci conferma nell’identità di essere a nostra volta “ fratelli tutti”. L’evento del 29 agosto, si mostra come un dono, una sfida per la Chiesa diocesana, un appuntamento con la storia, una realtà che intende scuotere la vita interiore dei credenti. E anche un momento di riflessione per gli uomini e le donne muniti di ragione aperta e dal cuore ricco di sensibilità e sentimento.

Il Programma di domenica 29 agosto

In preparazione del rito dell’Incoronazione, domenica 15 agosto, nella Festa dell’Assunta, la Sacra Effigie sarà collocata nella Basilica Superiore.

La cerimonia solenne di domenica 29 agosto si svolgerà con il seguente programma:

Ore 10.00: Solenne Concelebrazione Eucaristica nella Basilica Superiore

A seguire, processione della Sacra Effigie dalla Basilica Superiore al piazzale antistante

Ore 12.00: Angelus del Papa (in diretta TV)

A seguire, solenne Rito di Incoronazione della statua della Beata Vergine Maria presieduto dal Legato Pontificio sul piazzale della Basilica Superiore

Ore 13.15: termine della Celebrazione

La diretta televisiva

A partire dalle ore 12.15 circa, al termine dell’Angelus del Papa, TV2000 si collegherà in diretta con Oropa per trasmettere la cerimonia dell’Incoronazione. L’evento verrà trasmesso per intero in diretta streaming attraverso il sito internet e i social network del Santuario per consentire a tutti di essere uniti nella celebrazione solenne.

Le presenze in Santuario

Nel rispetto delle disposizioni attuali, l’assemblea liturgica presente in Santuario avrà un numero limitato: è prevista la partecipazione di 500 persone all’interno della Basilica Superiore e 1000 persone sul Piazzale antistante, che dovranno indossare la mascherina e rispettare il distanziamento secondo le norme di tutela anti-covid.

L’assemblea sarà formata da:

- Vescovi e sacerdoti

- Devoti scelti fra coloro che hanno donato un lacerto di stoffa per il manto della misericordia e fra i pellegrini che lo scorso anno hanno lasciato il proprio nominativo presso gli uffici del Santuario. Le persone sorteggiate potranno essere accompagnate da una persona a loro scelta.

- Donatori

- Fedeli inviati dalle comunità parrocchiali della Diocesi

- Rappresentanti dei comuni del biellese e le autorità

- I giovani del progetto “In Alto, a Casa”

I Sagrati diffusi

In luoghi prescelti delle zone pastorali della Diocesi, verranno allestiti dei “sagrati diffusi” per riunire in assemblea liturgica i fedeli delle parrocchie, che potranno assistere in diretta alla cerimonia dell’Incoronazione.

Distanti ma uniti: questa sarà l’incoronazione del ventunesimo secolo. In ogni incoronazione centenaria sono stati previsti apparati architettonici e scenografici in grado di sopraelevare la Sacra Effigie in modo che tutto il popolo dei devoti potesse vederla bene. Basti pensare alla “machina” progettata dall’arch. Juvarra per la seconda Incoronazione del 1720, o a quella realizzata dall’Ing. Tarino nel 1820. Nel 1920 la Madonna fu incoronata sull’architrave del pronao della Basilica Superiore, ultimato appena in tempo con la scritta dedicatoria “Reginae Montis Oropae”. A distanza di un secolo, la “machina” sarà qualcosa di tangibile e intangibile allo stesso tempo: sarà infatti per mezzo della tecnologia digitale e del web che migliaia di persone potranno seguire e partecipare all’evento.

Grazie agli schermi che verranno allestiti nelle zone pastorali e alla diretta streaming, tutta la comunità biellese potrà vivere i momenti di preghiera e di canto liturgico in profonda comunione ecclesiale con il Santuario e con le altre realtà limitrofe: uniti dalla devozione, il popolo di Oropa sarà così unito in un’unica, corale partecipazione, “dall’altare” delle montagne biellesi fino alla pianura. Il rito dell’Incoronazione sarà un gesto di affidamento collettivo, un messaggio di speranza che unirà il territorio in un sagrato diffuso, dove le parrocchie vivranno questo momento di festa insieme alla propria comunità.

L’incoronazione dei giovani “In alto a Casa”

“In alto, a Casa” è l’iniziativa dedicata ai giovani in cammino, sotto lo sguardo di Maria, verso la V Centenaria Incoronazione della Madonna di Oropa. Dal 2018, i giovani e gli educatori hanno progettato un cammino condiviso per vivere in modo comunitario questo evento straordinario. Dai documenti storici che narrano come si sono svolte le incoronazioni precedenti, il tema dell’accoglienza dei pellegrini nelle case era ricorrente: da qui è partita la progettazione di un percorso per coinvolgere tutta la comunità biellese (e non solo) alla vigilia dell’Incoronazione, dal 24 al 29 agosto.

Programma:

Martedì 24: Accolti dalla Madonna Nera, viviamo il Santuario di Oropa

Mercoledì 25: Conoscendoci meglio conosciamo la nostra Madre (affettività, vocazione e femminilità) Giovedì 26: Comprendiamo i nostri tempi sotto lo sguardo di Maria (lavoro, servizio e ambiente) Venerdì 27: Incontriamo Pier Giorgio Frassati nella sua Pollone per prepararci a salire Verso l’alto Sabato 28: Scopriamo l’accoglienza con un pranzo in famiglia

Domenica 29: Uniamoci al Popolo nel gesto secolare dell’Incoronazione

Informazioni per partecipare e per accogliere i giovani in famiglia: http://pgbiella.net/in-alto-a-casa/

I sostenitori dell’Incoronazione e la colletta nelle parrocchie del Biellese

Da più di due anni la Diocesi di Biella, in intesa con il Santuario d'Oropa, ha fatto sorgere un "Comitato Economico" per sostenere la V Incoronazione Centenaria. Grazie alla fattiva generosità di decine di donatori, con l'apporto disinteressato di uomini e donne, imprese e realtà produttive del territorio si è potuto sostenere il Santuario nel cammino di questi anni. Distinguendo con precisione l'impegno alla preparazione della V Centenaria Incoronazione dagli altri gravosi impegni del Santuario: si pensi alla storica opera di restauro e riapertura della Basilica Superiore e al continuo mantenimento di un articolato complesso monumentale posizionato in alta montagna. In gran parte l'obiettivo di giungere alla copertura economica degli eventi della V Centenaria Incoronazione e di sostenere il lungo cammino di preparazione (iniziative, incontri per più di due anni) è stato raggiunto.

La colletta che si intende realizzare nelle parrocchie biellesi, sabato 12 e domenica 13 giugno, vuole significare, in questo momento così particolare, un grande e collettivo gesto di affetto da parte della gente biellese. Sarà la generosità dei semplici, le tante gocce d'acqua che hanno sempre rappresentato quel grande torrente che ha permesso ad Oropa di attraversare i periodi più difficili. Sarà molto di più di un'offerta in denaro, ma l'attestazione di gratitudine e di fiducia che da sempre la nostra gente ha nei riguardi della Vergine e di amore per quello straordinario patrimonio di arte, cultura e spiritualità che, da secoli, è la Sua Casa posta tra i monti di Oropa. Il tesoro di Oropa non brilla per gli ori dei potenti ma per innumerevoli gesti compiuti sulla scia di quella "poverella" che - raccontano le cronache dell'incoronazione del 1620 - "donò il povero letticciuolo, eleggendosi di giacersi sopra la nuda paglia, non essendo valevole il Padre Predicatore a persuaderla altrimenti".

Le musiche dell’Incoronazione 

Le musiche del 29 agosto

Per la V Centenaria incoronazione, lo scorso anno è stato indetto un Concorso Nazionale di Composizione Musicale per la redazione di partiture musicali di ispirazione mariana.

Per celebrare l’ultima incoronazione fu don Pietro Magri (1873-1937) a comporre appositamente l’oratorio “La Regina delle Alpi”: una rilettura suggestiva della storia antica di Oropa che eseguì per la prima volta domenica 29 agosto 1920 dirigendo i 300 elementi dell’orchestra.

Il Santuario di Oropa in occasione delle Centenarie Incoronazioni ha sempre riservato alla musica un’attenzione particolare, in quanto anima di un solenne momento di festa per tutta la comunità. Ed è proprio all’intera comunità che è stato rivolto l’invito a dare vita al coro e all’orchestra del Centenario: una formazione costituita da una vera propria orchestra sinfonica e da un coro di volontari che eseguiranno le musiche di Jefferson Curtaz, Fausto Fenice, Sandro Frola, Andrea Donati e Andrea Buonavitacola.

Ad accompagnare la liturgia sarà una formazione corale accompagnata da un’orchestra classica che ha preso forma in questi mesi: 40 orchestrali, 30 coristi del Coro Polifonico e 120 coristi provenienti da tutta la Regione animeranno la solenne Cerimonia dell’Incoronazione.

L’animazione dei “sagrati diffusi”

Per l’animazione dei sagrati diffusi, l’invito è rivolto ai coristi e a i musicisti che abitualmente nelle parrocchie intonano i canti durante le celebrazioni liturgiche. Sabato 12 e domenica 20 giugno, dalle ore 14 alle 17, sono previsti due incontri con il maestro Giulio Monaco presso il seminario di Biella per apprendere i canti di domenica 29 agosto , in particolare, l’Inno alla Regina di Oropa del maestro Frola.

Le musiche e le partiture sono disponibili on line sul sito del Santuario di Oropa al seguente link: https://www.santuariodioropa.it/ascolta-musiche-incoronazione/

Gli appuntamenti musicali estivi

In preparazione della cerimonia del 29 agosto, è stato predisposto un ricco calendario di appuntamenti musicali, grazie alla collaborazione dell’Associazione dei Cori Piemontesi e degli istituti Superiori di Studi Musicali (Conservatori) del Piemonte e della Valle D’Aosta.

Da sempre la musica costituisce la forma d’arte privilegiata che avvicina l’uomo alla bellezza e al trascendente, per questo, è stata incoraggiata la partecipazione dei giovani non solo all’orchestra del centenario, ma alla rassegna concertistica in programma nella Basilica Antica nei mesi di luglio e agosto. Sono dieci gli appuntamenti con esibizioni di gruppi di Musica da Camera a cura di giovani talenti laureati o neolaureandi che avranno a disposizione il pianoforte storico “Michelangeli” recentemente restaurato.

Gli incontri saranno preceduti da brevi presentazioni degli strumenti musicali utilizzati e letture incentrate sul rapporto tra musica.

Oropa: le luci della speranza – terzo appuntamento

Il cammino verso la Quinta Centenaria Incoronazione della Madonna di Oropa continua con la rassegna di eventi “Oropa: le luci della speranza”. Il terzo e ultimo appuntamento “Di speranza fontana vivace” avrà luogo mercoledì 23 giugno alle ore 21 a Biella in Piazza Duomo. In occasione delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante, Franco Nembrini leggerà e commenterà dalla Divina Commedia l’Inno alla Vergine.

Una festa che continua

La festa non si concluderà con la cerimonia del 29 agosto, ma continuerà per tutto il mese di settembre: la Sacra Effigie resterà per un mese nella Basilica Superiore per accogliere i fedeli che vorranno avvicinarsi a Lei per un intimo momento di preghiera e le parrocchie che organizzeranno il pellegrinaggio a Oropa con la propria comunità. Il suo sguardo materno potrà così incontrare tutti noi, che in quest’anno ci siamo rivolti a Lei implorando che ci guidasse come una Regina a ci accudisse come Madre.

Il Santuario di Oropa e la Diocesi di Biella ringraziano la Prefettura, il Sindaco di Biella, le Forze dell’ordine, le Autorità civili e militari e le Organizzazioni di volontariato, soccorso e protezione civile per il sostegno e la collaborazione sinora prestate nei rispettivi ambiti di competenza, certi che tale collaborazione proseguirà proficuamente.

Un caloroso e sincero ringraziamento va a tutti i donatori che hanno continuato, continuano e certamente continueranno ad alimentare la vita del Santuario. In particolare, si ribadisce che tutte le donazioni, dalle più piccole alle più cospicue, giunte e che giungeranno per sostenere l’evento dell’Incoronazione sono state utilizzate esclusivamente per tale finalità e che, in più, hanno contribuito a sostenere la complessa e articolata organizzazione dei Sagrati.