protesta

Orleoni in prima linea nella protesta dei maestri di sci a Torino

In rappresentanza degli impiantisti piemontesi.

Orleoni in prima linea nella protesta dei maestri di sci a Torino
Attualità Valli Mosso e Sessera, 14 Dicembre 2020 ore 14:24

Orleoni in prima linea nella protesta dei maestri di sci a Torino. In rappresentanza degli impiantisti piemontesi.

Orleoni in prima linea nella protesta dei maestri di sci

C’era anche Giampiero Orleoni, in rappresentanza degli impiantisti piemontesi, questa mattina, in piazza Castello, sotto al palazzo della Regione, dove 250 maestri di sci si sono dati appuntamento per chiedere sostegni a un settore messo in ginocchio dalla pandemia.

Alla protesta #neveinpiazzacastello hanno aderito il Collegio Regionale Maestri di Sci del Piemonte, l’Amsi Associazione Maestri Sci Italiani, l’Arpiet, l’associazione dei gestori degli impianti, Federalberghi Torino, l’Associazione Direttori Albergo Piemonte e Valle d’Aosta, Ascom, Fisi Aoc.

La richiesta, unanime, dei manifestanti, è stata di poter avere  concreti ristori, maggior attenzione, ed un aiuto dallo Stato e dalla Regione in quanto, come è stato spiegato durante la protesta stessa “I danni sull’oggi avranno pesanti ripercussioni che si rifletteranno anche nei prossimi anni”.

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità