Menu
Cerca
il caso

Orari Ztl al Piazzo, Pizzi: "Borgo deve essere chiuso alle auto"

I nuovi orari della Zona a Traffico Limitato di Biella Piazzo non sarebbero graditi ai commercianti e ai titolari delle attività nel borgo storico cittadino

Orari Ztl al Piazzo, Pizzi: "Borgo deve essere chiuso alle auto"
Attualità Biella Città, 06 Giugno 2021 ore 16:32

Orari Ztl al Piazzo, Pizzi: "Borgo deve essere chiuso alle auto"

I nuovi orari della Zona a Traffico Limitato di Biella Piazzo non sarebbero graditi ai commercianti e ai titolari delle attività nel borgo storico cittadino, "blindato" da via Avogadro a Corso del Piazzo dalle 17,30 alle 5 del mattino, e il sabato e la domenica tutto il giorno. Mentre al Comune di Biella viene chiesto di tornare indietro (da notare come gli orari siano stati modificati tre volte negli ultimi due mesi), arriva il commento di Alessandro Pizzi, presidente dell'associazione Onda Verde e reduce dalle iniziative legate alla Giornata Mondiale dell'Ambiente di ieri, 5 giugno. Tra gli eventi organizzati negli ultimi giorni in città, ci sono stati l'incontro con il climatologo Luca Mercalli, con la giornalista Giulia Innocenzi e l'europarlamentare Eleonora Evi.

Piazzo chiuso alle auto

"Sì al Piazzo chiuso alle auto - scrive Pizzi su Facebook - ma con una nuova amministrativa proattiva, progressiva sperimentazione e supporto promozionale agli eventi. Non ho mai letto tante assurdità in un solo articolo, a mio parere qui sbagliano tutti:

Le ZTL esistono in tutto il mondo anche in zone periferiche senza aver mandato in fallimento nessuno (anzi se ben congeniate con eventi mirati favoriscono lo sviluppo delle attività).

Anche con l'apertura al traffico la possibilità di parcheggiare nel cuore del Piazzo è residua e resta più comodo parcheggiare al Bellone. A meno che non si invada il Piazzo come fatto fino ad ora con soste selvagge che non rispettano il codice della strada.
Se un'attività economica in un borgo storico pianifica la sua strategia di sopravvivenza con un self service (mordi e fuggi) con numeri comunque limitati  allora dovrebbe cambiare lui la strategia commerciale e non portare le auto in centro storico.

Il borgo storico è patrimonio della città e non solo dei commercianti con cui comunque vanno concordate strategie ma non con visioni così limitate. Le persone in difficoltà possono avere il pass per l'accesso come in tutti gli altri luoghi.
Al Piazzo la gente è stimolata a venire se vi è servizio di qualità, attrazione ed eventi mirati. E' qui manca la strategia amministrativa. Non si può chiudere il Piazzo senza un vero e condiviso (manca anche la comunicazione) e vero supporto alle iniziative.

La proposta di Onda Verde

La proposta di Europa Verde Biella è vietare il traffico in piazza Cisterna 24 su 24 e 7 giorni su 7 per evitare che il Piazzo funga da tangenziale per la Valle Oropa oltre ad avviare un calendario di eventi permanente al Piazzo 365 giorni l'anno con investimenti mirati. E il cliente sporadico diverrà permanente".