Attualità
raccolta firme

'No' alla legge sul gioco d'azzardo: servono 40mila firme. Sabato banchetti in centro

In piazza Falcone e nei pressi del municipio di Biella.

'No' alla legge sul gioco d'azzardo: servono 40mila firme. Sabato banchetti in centro
Attualità Biella Città, 06 Luglio 2022 ore 12:44

Quaranta realtà del sociale piemontesi, tra le quali Acli, Arci, Avviso pubblico, Cgil, e Libera, attraverso una proposta di legge regionale d’iniziativa popolare chiedono alla Regione Piemonte di rimettere in discussione l’attuale legge sul gioco d’azzardo, approvata a luglio 2021 dalla maggioranza Cirio.

'No' al gioco d'azzardo

La campagna, avviata ad inizio del mese di aprile 2022, si chiuderà il 25 settembre
prossimo.

Obiettivi della proposta di legge

Gli obiettivi della proposta di legge sono:
• prevenire e contrastare la dipendenza da gioco d’azzardo attraverso azioni di informazione e sensibilizzazione sui rischi correlati al GAP e sulle conseguenze a livello familiare, sociale e lavorativo;
• aumentare la distanza tra spazi per il gioco e luoghi sensibili, come scuole, ospedali, impianti sportivi, bancomat, ecc.;
• disincentivare l’accesso al gioco non concedendo autorizzazioni per l’accensione di nuove slot machine e spegnendo quelle in funzione che non rispettino la distanza dai luoghi sensibili (300 m per i comuni con popolazione fino a 5mila abitanti e di 500m per i
comuni con popolazione superiore);
• diminuire gli orari di accensione degli apparecchi da gioco ad un massimo di 10h nelle 24h;
• contemperare le eventuali ricadute occupazionali prodotte dalla riorganizzazione e ristrutturazione del comparto a seguito dell’applicazione della presente legge e tutelare le condizioni di reddito e lavoro per tutti i lavoratori che ne saranno coinvolti;
• contenere l’impatto negativo delle attività connesse alla pratica del gioco sul governo del territorio, sulla qualità del contesto urbano, sulla viabilità e sull’inquinamento acustico.

 

“Giochiamo la nostra partita - dicono le associaizoni -. Firma e fai firmare la petizione. Insieme, per la difesa delle fasce deboli, fragili, per una tutela della cittadinanza tutta, della salute e del lavoro, senza scorciatoie e passi indietro, contro scelte parziali e dannose".

Sabato, 9 luglio, i banchetti saranno presenti

1 - Piazza Falcone - angolo via Liguria / via Aosta dalle ore 09.30 alle ore 11.30
2 - Portici del Comune di Biella, lato via Italia dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter