Attualità
AMIANTO A SCUOLA

Liceo "Sella", trovate le aule mancanti adesso si pensa alla bonifica

Da lunedì gli studenti avranno una propria sede temporanea che consentirà di frequentare in presenza e al mattino.

Liceo "Sella", trovate le aule mancanti adesso si pensa alla bonifica
Attualità Biella Città, 16 Ottobre 2021 ore 18:30

Una settimana di didattica a distanza e altre tre settimane di doppi turni, cioè lezioni al mattino e al pomeriggio. Dopo un primo mese complicato, per studenti e insegnanti del liceo “G. e Q. Sella” si preannuncia una svolta: da lunedì, 18 ottobre, avranno tutti una propria sede temporanea, che consentirà loro di frequentare in presenza e al mattino.

La questione bonifica: l'avviso

Intanto, la Provincia di Biella guarda avanti e archiviato il discorso sistemazioni temporanee, disseminate in città, sta predisponendo il grosso dei lavori per la soluzione del problema che sta a monte, ovvero la sede del liceo, che sta in via Addis Abeba, e che è stata chiusa causa particelle di amianto nel pavimento.

Dunque via alla procedura per i lavori di bonifica dello stabile che ospita i corsi di Classico, Linguistico e Artistico. Martedì è stato pubblicato l’avviso circa gli interventi di bonifica delle pavimentazioni in vinilamianto e il successivo ripristino, con conseguente avvio della procedura negoziata con un importo a base di gara di 965mila euro, dei quali 277mila per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta.

Le sistemazioni temporanee

Quanto alla didattica è stato confermato dalla Provincia il sì alla proposta avanzati dagli istituti superiori “Bona” e “Avogadro” di accogliere i ragazzi del liceo “Sella” nella loro succursale in condivisione di via Cavour, a Biella. Soluzione che coinvolgerà anche la scuola media “San Francesco d’Assisi”, che fa parte del complesso.
Dunque, la disposizione delle 49 classi rimaste senza sede si è conclusa. E la mappa in cui si articola comprende soluzioni trovate a Città Studi per 15 classi, delle quali 3 all’Itis e altre 3 nell’ala del Provveditorato, ludoteca del Comune per 15 aule e spazi del SellaLab, per 6 classi, messi a disposizione da Banca Sella per un importo di affitto - per i mesi di ottobre, novembre e dicembre - pari a 15mila euro (5mila al mese). Adesso, si predisporranno i locali di via Cavour: 7 aule e un’altra alla media “San Francesco”.
Grosso modo, il Classico verrà concentrato al SellaLab, in via Cavour prime e seconde del liceo, l’Artistico alla ludoteca, mentre il Linguistico graviterà nel contesto legato a Città Studi.
Può cominciare davvero l’anno scolastico. E da adesso anche le fasi di intervento per la bonifica, che si stima non terminerà prima di febbraio.