Attualità
la cerimonia al quirinale

La studentessa di Biella Camilla Maria Pedrazzo tra i 25 Alfieri del Lavoro premiati da Mattarella

Erano oltre 3.300 le candidature proposte dai dirigenti scolastici di tutta Italia

La studentessa di Biella Camilla Maria Pedrazzo tra i 25 Alfieri del Lavoro premiati da Mattarella
Attualità 11 Ottobre 2022 ore 17:31

C'è anche un giovane studentessa biellese, diplomata con il massimo dei voti, tra i nuovi 25 Alfieri del Lavoro premiati dal Capo dello Stato Sergio Mattarella. Si tratta di Camilla Maria Pedrazzo, una delle due eccellenze piemontesi nella ristretta cerchia selezionata dal Quirinale. L'altro premiato piemontese è l'alessandrino Leonardo Deambrogio.

Come avviene la selezione annuale degli Alfieri del Lavoro

La prima segnalazione dei "fortunati" prescelti arriva dai dirigenti scolastici degli istituti in cui si sono diplomati gli studenti. Il lavoro per arrivare a 25 non è stato facile, tenuto conto che i "suggerimenti" erano quest'anno addirittura 3.378. Richiesta una votazione minima di 9 decimi al diploma di Licenza Media e almeno 8 decimi di media per ciascuno dei primi quattro anni delle  Superiori. La votazione di 100/100 all'esame di Stato è stata considerato solo per i candidati della graduatoria finale.

Chi sono i 25 nuovi Alfieri del Lavoro

L'onoreficienza, che si ripete dal 1961 ed è contigua alla Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro, oltre a Camilla e Leonardo, è stata assegnata ad altri 23 giovani: Vittoria Altomonte (Reggio Calabria), Giulia Benedettini (Livorno), Giacomo Calogero (Lecce), Ionut Cicio (Roma), Elena D'angelo (Chieti), Alberto De Siena (Caserta), Luigi Foreste (Napoli), Zakaria Ghouiza (Perugia), Anna Beatrice Grandi (Modena), Alessia Grattarola Di Stefano (Savona), Luigi Ingala (Enna), Eleonora Liani (Viterbo), Adelaide Librizzi (Messina), Nicole Messina (Ancona), Stefano Francesco Mininni (L'Aquila), Chiara Montaguti (Forlì - Cesena), Leonardo Novarini (Verona), Rahela Pashaj (Taranto), , Samuele Riva (Bergamo), Alice Rizzo (Cosenza), Giuseppe Scialpi (Bari), Rebecca Maria Sole Tacconi (Bolzano), Greta Talamona (Varese).

Le parole del Capo dello Stato

"La suggestione di questa cerimonia proviene dall'incontro tra uomini e donne di impresa che hanno saputo conquistare posizioni di rilievo e giovani che promettono di mettere a frutto risorse di intelligenza e di creatività - ha detto Sergio Mattarella ai nuovi Alfieri - L'incontro fra generazioni, la trasmissione delle esperienze, l'investimento di fiducia sui più giovani  rappresentano momenti preziosi di una società che vuole essere dinamica e giusta, capace di tenere insieme i valori fondativi e la necessaria spinta al futuro. In questo modo si contribuisce alla coesione sociale. E di coesione, di senso della comunità, abbiamo molto bisogno".

Nella foto Camilla Maria premiata dal Presidente della Repubblica. L'ha postata il padrino, Claudio, con un simpatico messaggio.

Seguici sui nostri canali