Attualità
Martedì prossimo 14 giugno

La "Storia dell'ingegneria del 900" nell'Auditorium del Lanificio Maurizio Sella

Dalle 15 e 30 alle 18 in via Corradino Sella. Una scuola di progettazione, quella italiana, che ha lasciato sul territorio un patrimonio eccezionale di opere.

La "Storia dell'ingegneria del 900" nell'Auditorium del Lanificio Maurizio Sella
Attualità Biella Città, 10 Giugno 2022 ore 13:45

All’interno dell’edizione del 2022 del Premio Federico Maggia, l’Ordine degli Ingegneri ha organizzato l’evento dedicato alla Storia dell’Ingegneria del 900” “Il linguaggio delle strutture” è il racconto della storia della Scuola italiana di ingegneria, che negli anni ’60 del Novecento è stata la Scuola più famosa del mondo. L'evento si svolgerà martedì prossimo 14 giugno dalle 15 e 30 alle 18 nell'Auditorium del Lanificio Maurizio Sella di via Corradino Sella 6 a Biella.

Una scuola di progettazione

Dietro alla narrazione ci sono gli esiti della ricerca SIXXI - Storia dell’ingegneria strutturale in Italia, finanziata dal Consiglio Europeo della ricerca, condotta da Tullia Iori con Sergio Poretti. La Scuola italiana non è una scuola teorica, accademica, ma una Scuola di progettazione che ha lasciato sul territorio un patrimonio eccezionale di opere. Quella Scuola, alla fine del boom economico, ha avuto una lunga crisi ed è stata dimenticata, anche dalla storiografia. Per questo la conosciamo poco.

I partecipanti

Relatrice dell’ evento sarà Tullia Iori, anche giurata del Premio Federico Maggia del 2022, Tullia Iori è una storica dell’ingegneria, professore ordinario all’Università di Roma Tor Vergata, sarà accompagnata da Gianni Massa, vice presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri e componente della Giuria del Premio Federico Maggia del 2019. Moderatrice dell’evento Anna Porro, ingegnere, Presidente dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Biella L’evento è organizzato con la Collaborazione dell’ordine archietti P.P. della Provincia di Biella, Collegio Geometri e Periti. Per gli iscritti ai rispettivi ordini saranno riconosciuti CFP e l’evento sarà aperto a tutta la cittadinanza a scopo divulgativo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter