Attualità
Infrastrutture

Infrastrutture stradali e ferroviare del Biellese: ecco il progetto di rinnovazione

In programma anche un collegamento con l'autostrada ed un miglioramento delle linee ferroviarie. Addio ai passaggi a livello.

Infrastrutture stradali e ferroviare del Biellese: ecco il progetto di rinnovazione
Attualità Biella Città, 29 Ottobre 2021 ore 15:02

È un incontro importante per il territorio Biellese quello che si è svolto il 25 ottobre 2021 presso la Provincia di Biella, che ha visto la partecipazione, oltre che del Vice Presidente della Provincia Emanuele Ramella Pralungo, del Viceministro dello Sviluppo Economico Gilberto Pichetto Fratin, dell’Assessore Regionale ai Trasporti, Infrastrutture e Opere Pubbliche Marco Gabusi e del Consigliere Regionale Michele Mosca. Un incontro che segna un salto di qualità del Biellese dovuto a un grande lavoro di squadra che ha portato a un risultato significativo. Tema dell’incontro sono stati i progetti relativi alla realizzazione di nuovi collegamenti stradali e il potenziamento delle ferrovie attraverso l’eliminazione dei passaggi a livello oltre che l’elettrificazione delle due linee Biella-Santhià e Biella-Novara.

Addio ai passaggi a livello

La Provincia di Biella, come spiegato dal Vice Presidente Emanuele Ramella Pralungo, svolgendo appieno il proprio ruolo di coordinamento sul territorio, ha coinvolto i Sindaci dei Comuni interessati dalla presenza di passaggi a livello e, insieme a loro e a RFI, ha tratteggiato un progetto di ampio respiro che porterà, in più fasi, all’eliminazione di tutti i passaggi a livello lungo le tratte ferroviarie che attraversano il Biellese e, dove necessario, alla realizzazione della viabilità alternativa.

I fondi

Alla luce di tale progetto, che è appunto un progetto a lungo termine che ripensa i collegamenti del territorio ed è frutto di un coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, la Regione Piemonte, come ha chiarito l’Assessore Gabusi, ha stanziato i finanziamenti necessari alla progettazione degli interventi e alla realizzazione di una parte di essi. La Regione risponde così alle priorità individuate dal territorio biellese, che ha dato prova concreta di compattezza e coerenza di intenti. Il consigliere regionale Michele Mosca spiega di aver mantenuto fede all’impegno assunto in campagna elettorale trovando i fondi dal bilancio del Consiglio Regionale per la progettazione delle arterie, che permetteranno al Biellese di garantirsi un collegamento veloce sull’asse Torino-Milano dal casello di Carisio e con la A26 attraverso la costruendo Pedemontana Avere progetti pronti sarà molto importante per poter reperire i finanziamenti necessari alla realizzazione delle opere nei prossimi anni e significa anche avere sempre presente la visione di insieme nel momento in cui si parteciperà a eventuali bandi.

Strade e ferrovie

Oltre all’eliminazione dei passaggi a livello, si procede anche con l’elettrificazione di entrambe le linee ferroviarie e entro fine anno dovrebbe essere completata l’elettrificazione della Biella-Santhià, che consentirà anche collegamenti diretti con Torino. Le ferrovie sono un elemento strategico in ottica di sviluppo sostenibile e potenziamento del trasporto pubblico, ma non viene dimenticato il trasporto su gomma con i progetti su arterie di collegamento rapido: l’ampliamento della strada Trossi, il completamento del Maghettone, la variante Mottalciata-Cascina Donna e la tangenziale della Valle Elvo. A cui si aggiunge la Pedemontana, che dovrebbe finalmente vedere la sua realizzazione, come spiega il Viceministro Gilberto Pichetto Fartin.