RSA

Il vicepresidente della Commissione Sanità: "Mai più RSA lasciate sole"

Alcune strutture piemontesi non avevano potuto accedere ai ristori.

Il vicepresidente della Commissione Sanità: "Mai più RSA lasciate sole"
Attualità Biella Città, 27 Luglio 2021 ore 16:13

“In seguito alle recenti erogazioni di fondi regionali a sostegno delle RSA piemontesi -dichiara il vicepresidente della Commissione Sanità, Domenico Rossi - ho raccolto le segnalazioni di molte strutture del territorio che denunciano di non aver avuto la possibilità di accedere ai ristori previsti perché non adeguatamente informate”. Rossi ha presentato in data odierna un’interrogazione sull’equità nel riconoscimento dei ristori alle residenze per anziani piemontesi previsti con la DGR 1-2908 dello scorso 26 febbraio che ha distribuito circa 6 milioni di euro a 359 strutture delle 617 RSA piemontesi.

“E’ una buona notizia - prosegue il vicepresidente - che gli uffici regionali, che ringrazio per l'ascolto e la volontà di risolvere i problemi presentati, dopo la nostra segnalazione procederanno ad una ricognizione puntuale volta a verificare quante realtà sono rimaste escluse e come intervenire. L’emergenza Covid ha messo a dura prova il sistema delle RSA, in particolare le realtà più piccole, che hanno dovuto sostenere spese straordinarie e far fronte alla riduzione dei nuovi inserimenti da parte delle ASL”.

Una situazione critica che, come segnalano sigle sindacali e organizzazioni religiose, mette a rischio chiusura molte strutture entro fine anno per insostenibilità economica delle attività. “Da parte mia - conclude Rossi - continuerò a vigilare sulla situazione e verificherò l’esito dello screening regionale, da cui emergerà quante e quali realtà sono rimaste escluse”.