Attualità
Pandemia

Il report di Ires Piemonte parla chiaro: 1 esercizio su 20 riceve sanzioni a causa del Covid.

La professione più ricercata dal mercato del lavoro è quella del bracciante agricolo.

Il report di Ires Piemonte parla chiaro: 1 esercizio su 20 riceve sanzioni a causa del Covid.
Attualità Biella Città, 11 Marzo 2022 ore 19:02

Più di due anni fa, precisamente il 20 febbraio 2020, venivano accertati in Italia i primi casi di Covid e, nemmeno un mese dopo, veniva dichiarato lo stato di emergenza. Per sopperire ai fabbisogni delle famiglie e delle imprese del nostro paese in questo periodo, lo Stato ha dovuto mettere mano al portafoglio, intervenendo in modo straordinario dal punto di vista finanziario. Ires Piemonte ha raccolto alcuni dati utili a descrivere l'attuale situazione pandemica da un punto di vista socioeconomico.

Il mercato del lavoro

Come sottolineato dai dati di Ires Piemonte, ad esempio, nella nostra regione sono state erogate circa 200 mila garanzie, pari al 7,6% del volume nazionale, di cui il 43% per importi al di sotto dei 30 mila euro e il 57%per importi maggiori. La professione più richiesta, secondo i dati del mercato del lavoro, è quella del bracciante agricolo e si segnalano ben 137.608 avviamenti nelle prime 10 settimane del 2022, un numero più alto di 30000 unita rispetto all'anno precedente ma inferiore ai numeri prepandemici.

La mobilità

Per quanto riguarda la mobilità, il settore appare essere in ripresa. Gli spostamenti tra province di quest'anno sono in linea con quelli del 2021 ma chiaramente ancora inferiori ai valori del 2019. A Torino, ci si sposta sempre più con le proprie automobili e a piedi. Per l’aeroporto di Caselle, le prime 10 settimane del 2022 mostrano che il flusso non è ancora tornato ai livelli pre-pandemici ed ha generato 5.980 passeggeri in media al giorno contro gli 9.090 del 2019, per una contrazione circa pari al 35% rispetto al 2020 ed al 37% rispetto al 2019.

E chi non rispetta le regole?

Il report di Ires, infine, dedica un pensiero anche a chi, quest'anno, ha deciso di fregarsene delle regole legate alla pandemia. La percentuale di persone sanzionate fra le 94217 che sono state controllate è del 3% mentre, per quanto concerne gli esercizi, circa 1 su 20 dei 9414 controllati ha ricevuto una multa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter