Attualità
associazione "far pensare"

Il concorso dedicato alle vittime biellesi del Covid

Alla presentazione Stefano Ceretti, Stefano Giacomelli, Roberta Invernizzi, Milena Maiorano, Gigi Piana, Mattia Pintonello, e Maurizio Vezzoli

Il concorso dedicato alle vittime biellesi del Covid
Attualità Biella Città, 18 Marzo 2022 ore 23:14

“Chi sono vittime del Covid-19? Cosa hai perso e cosa hai imparato?” è il titolo del concorso promosso in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime del Covid-19 dall’Associazione Emanuele Lomonaco Far Pensare. Il concorso è rivolto ai giovani che frequentano gli Istituti superiori della Provincia di Biella.

Vicini a chi ha perso i propri cari a causa del Covid

L’anno scorso il 18 marzo l’Associazione si era raccolta, presso l’Obitorio dell’Ospedale di Ponderano, attorno a quanti, a causa della pandemia, avevano perso i propri cari rinunciando anche all’ultimo saluto in ospedale in osservanza delle regole di distanziamento. "In quella giornata - sottolineano il presidente Francesco Leone e i membri del direttivo - come segno della rinascita e della resilienza nelle condizioni di estrema avversità, nacque un bosco diffuso di esemplari di Ginkgo Biloba che dall’Ospedale di Ponderano si è propagato in molti comuni della provincia per opera dei Sindaci, del Prefetto e altri rappresentanti delle Istituzioni presenti all’iniziativa".

"Nell'ultimo anno la pandemia ha raggiunto ogni famiglia"

Nell’anno trascorso la pandemia purtroppo ha raggiunto ogni famiglia, ogni luogo di lavoro e di aggregazione sociale, senza risparmiare luoghi della cultura incluse le scuole. Il concetto stesso di “vittime del Covid” si è esteso dai soggetti colpiti dalla malattia e i loro familiari, a tutte le persone che hanno avuto ripercussioni sulle consuete abitudini di vita, lavorative, sociali e ricreative. I giovani hanno subito, oltre le conseguenze dirette del Covid-19 nelle loro famiglie, le restrizioni della didattica a distanza e l’inibizione di tutte le relazioni di amicizia, sportive e ricreative.

La giuria che valuterà le opere in concorso

Le opere degli studenti che aderiranno al Bando di Concorso, realizzabili attraverso diversi mezzi artistici (pittorico, scultoreo, letterario, poetico, teatrale, musicale, fotografico, video, multimediale), verranno esaminate da una giuria composta da rappresentanti di Far Pensare, insegnanti, rappresentanti del mondo dell’arte e della cultura e dall’Assessore alla Cultura del Comune di Biella.

L’Associazione Far Pensare si farà carico di organizzare la presentazione pubblica di tutte le opere e della premiazione dei vincitori.

Per la presentazione del bando nella mattinata di oggi, presso la Sala Me\Bo Experience, erano presenti una delegazione di studenti con i loro insegnanti, Stefano Ceretti, fotografo, Stefano Giacomelli, musicista e scrittore, Roberta Invernizzi, scrittrice, Milena Maiorano, artista, Gigi Piana, artista visivo e performer, Mattia Pintonello, videomaker e Maurizio Vezzoli, fotografo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter