Attualità
generosità

Il commercialista Ugo Mosca regala le vacanze a 30 ragazzi della Domus

Dopo due anni di pandemia, 30 ragazzi della Domus Letitiae, grazie anche al contributo di Mosca, hanno così potuto godere di due soggiorni in località diverse, effettuati tra fine giugno e luglio.

Il commercialista Ugo Mosca regala le vacanze a 30 ragazzi della Domus
Attualità 31 Agosto 2022 ore 12:51

E’ un vero e proprio benefattore Ugo Mosca, commercialista di Biella ora in pensione, che ha regalato un doppio soggiorno estivo a 30 ragazzi della Società Cooperativa Sociale di Solidarietà Domus Letitiae.

Il commercialista Ugo Mosca regala le vacanze a 30 ragazzi

Ugo Mosca è da anni legato alla Domus Letitiae: la sua bontà e la sua generosità hanno in più occasioni permesso iniziative da parte della Società Cooperativa.

Dopo due anni di pandemia, 30 ragazzi della Domus Letitiae, grazie anche al contributo di Mosca, hanno così potuto godere di due soggiorni in località diverse, effettuati tra fine giugno e luglio.

Ringraziamenti

“Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, a febbraio 2020 – spiegano dalla Domus -  i nostri ragazzi alla Cooperativa Domus Laetitiae di Sagliano Micca, hanno dovuto subire numerosi cambiamenti relazionali e sociali. Attività educative e ricreative completamente o parzialmente sospese, distanziamento sociale, mascherine, misure sanitarie e di igiene che hanno rivoluzionato la loro e la nostra vita. Sono stati catapultati in una nuova realtà, senza sapere quando e come avrebbero potuto riappropriarsi della loro quotidianità. Dopo tante faticose rinunce quest’anno, finalmente, abbiamo potuto riorganizzare i soggiorni estivi. Esperienze preziose che ci hanno permesso di vivere e godere di qualche giorno spensierato in compagnia di amici e operatori. Per questo vogliamo ringraziare di cuore il nostro grande amico dott. Ugo Mosca che, grazie alla sua generosa bontà e al suo altruismo, ha fatto sì che tutto ciò si realizzasse, permettendoci di vivere meravigliose vacanze a Saint Barthelemy, in Valle d’Aosta, a Ceriale, in Liguria, e a Grado, in Friuli. In questi luoghi qualcuno ha provato per la prima volta a dormire fuori casa, qualcuno ha rivisto il mare dopo tanto tempo, qualcuno ha potuto passeggiare al fresco in montagna. Un gruppo, che durante l’anno partecipa ad un laboratorio di Dibattito sportivo, che avvicina le persone allo sport attraverso la condivisione di storie, regole e filmati, ha potuto partecipare all’esperienza “TRE GIORNI DA CAMPIONI” prendendo parte al Memorial “Roberto del Fabbro” a Campolongo al Torre e alla partita del cuore “Gli amici di Giancarlo” a Cervignano del Friuli”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter