Attualità
Intervento

Grimaldi (Verdi): Serve uno psicologo di base e di comunità accessibile e gratuito per tutti

Lo dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, appena eletto alla Camera per Alleanza Verdi Sinistra.

Grimaldi (Verdi): Serve uno psicologo di base e di comunità accessibile e gratuito per tutti
Attualità 03 Ottobre 2022 ore 14:53

Serve sicuramente una rete più forte fra servizi, istituzioni e centri di ricerca, ma serve anche un nuovo investimento sulla nostra sanità pubblica: a fronte dei dati sul disagio giovanile, sui suicidi di giovanissimi, sulle relazioni violente fra adolescenti, sulle varie forme di cyberbullismo e sulla violenza di genere è sempre più evidente che le nuove Case di comunità dovranno offrire supporto psicologico gratuito, qualificato e di prossimità” – dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, appena eletto alla Camera per Alleanza Verdi Sinistra, a seguito dell’audizione in IV Commissione dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, del Servizio di Psicologia dell’Asl TO3 e del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino, sul disagio psicologico post Covid e il rischio suicidario nella popolazione con particolare riguardo ai minori, ai soggetti fragili e alle persone esposte professionalmente.

Dati così drammatici (dal 1 gennaio 2021 al 31 agosto 2022 413 suicidi e 238 tentativi di suicidio di minorenni, 220mila ragazzi fra 14 e 18 anni che nel 2021 si considerano insoddisfatti dalla vita, l’incremento della violenza fra ragazzi e ragazze all’interno della scuola, con relazioni sempre più strumentali e manipolatorie, le conseguenze del cyberbulling sulla salute mentale e l’aumento della violenza domestica durante la pandemia) ci dicono che, purtroppo, anche i contesti più tutelati e che applicano programmi di informazione e prevenzione, come la scuola, non possono farcela se lasciati soli” – prosegue Grimaldi. – “La medicina territoriale deve farsi carico di un aiuto psicologico accessibile e diffuso, con particolare attenzione alle persone più giovani e a quelle più vulnerabili”.

Seguici sui nostri canali