Menu
Cerca
il giro

Giro Italia, Biella in tv su 185 paesi nel mondo. Il bilancio e le curiosità

Oltre alla giornata di lunedì 10 maggio, per oltre un mese il territorio ha ricevuto una promozione dedicata sui canali ufficiali del Giro d’Italia (App, sito Internet, Social, pubblicazioni cartacee) con contenuti mirati alla promozione turistica.

Giro Italia, Biella in tv su 185 paesi nel mondo. Il bilancio e le curiosità
Attualità 12 Maggio 2021 ore 16:20

Taco Van Der Hoorn vince la terza e Biella saluta il Giro d’Italia 2021. Ma sarà un arrivederci, visto lo stretto legame che si è instaurato del corso degli anni tra Biella, il Biellese e l’organizzazione della corsa in capo a Rcs Sport. L’evento sportivo ha portato il nome di Biella in collegamento con 185 paesi del mondo, per un totale di copertura tv su 5 continenti. Oltre alla giornata di lunedì 10 maggio, per oltre un mese il territorio ha ricevuto una promozione dedicata sui canali ufficiali del Giro d’Italia (App, sito Internet, Social, pubblicazioni cartacee) con contenuti mirati alla promozione turistica.

Giro Italia, Biella in tv su 185 paesi

Gli eventi si sono aperti con Italia in Rosa, che ha visto per Biella il Battistero illuminato, e grazie alla spinta del Comitato locale di tappa si sono potuti realizzare un totale di 12 eventi collaterali nonostante le difficoltà e le restrizioni per via della pandemia in corso. Curiosi i numeri della macchina organizzativa: nei giorni del Giro i canali Facebook della Città di Biella e di Biella Giro d’Italia superano le 200 mila persone raggiunte con un trend ancora in crescita (143.000 per la Città di Biella e 65.000 per Biella Giro d’Italia). Si segnala poi la distribuzione, con particolare riguardo alle attività commerciali, di 3mila palloncini e 2mila bandierine. Il comitato organizzatore ha poi utilizzato 500 metri lineari di grafiche, 300 metri di festoni, 5 striscioni celebrativi. E ancora: è stata esposta una gigantografia dedicata alle imprese di Marco Pantani di 40 metri quadrati, 100 metri lineari di stendardi dedicati al Pirata, sono state portate lungo le strade 150 transenne e hanno partecipato all’organizzazione sette ragazzi in progetto stage oltre al fondamentale impegno di addetti comunali, uomini della Polizia locale con 28 agenti e ufficialiimpegnati e della Protezione civile con 80 volontari in azione tra Città di Biella, AIB, Alpini, Coordinamento provinciale e il gruppo di Vigliano.

Lavoro di squadra

Dicono il sindaco Claudio Corradino e il suo vice e assessore allo Sport Giacomo Moscarola: “Nonostante le condizioni meteo avverse, la macchina organizzativa ha funzionato grazie a un lavoro di squadra. Il Giro ci ha insegnato che se si ha la volontà di collaborare e fare sistema, e in tanti hanno risposto presente e di questo li ringraziamo, si possono raggiungere grandi risultati. Un grazie particolare va a tutti coloro che hanno collaborato con il comitato locale, alle istituzioni inserite nel comitato d’onore, alla Pro loco Biella Valle Oropa, al personale della Polizia locale e ai volontari della Protezione civile. E un pensiero speciale va ai ragazzi dello stage senza i quali non saremmo riusciti a raggiungere l’obiettivo. Un giorno speriamo di rivedere un arrivo al nostro Santuario di Oropa”.

Le vetrine in rosa

Grande successo ha riscosso il concorso dedicato alle Vetrine in rosa. A prescindere dai riconoscimenti simbolici, è stata organizzata una commissione trasversale con il coinvolgimento dei vari gruppi consiliari, e la città si è colorata di rosa dando un forte significato di identità: al solo concorso hanno partecipato 62 vetrine, più altre decine e decine di adesioni spontanee. Questi coloro che a seconda della giuria si sono particolarmente distinti: Primo Piano (161 punti), Acquadro Dolciumi (149), Giuliana e Boglietti Gioielli 1886 (143), Drogheria Carpano (138), Tarricone (136), Daily Caffè e Alta Moda Uno (123), Sereno Giocattoli (122), La Farcia (120), Ferrari Boutique (117), Buratti Uno (112).

Molte anche le interazioni, per l’iniziativa della Selfie Areanella vetrina di Informagiovani con protagonista la bicicletta e le scarpette di Marco Pantani, attraverso le pagine Facebook e Instagram di Biella Giro d’Italia. Si sono contraddistinti come “influencer” più attivi e un sorteggio casuale ha visto la distribuzione di gadget a Sonia Colucccelli (Facebook), the_andrea_88 e dave_kndn(Instagram). Per le donazioni a favore delle fondazioni assegnati i gadget a Maria Celentano, Niccolò Frangipani e Michela Furini.

Dice il vice presidente del comitato di tappa Corrado Neggia: “Complessivamente non possiamo fare altro che elogiare tutti i partecipanti a vario titolo alle attività collaterali per l’impegno, la disponibilità e la paziente opera a favore della promozione del territorio. Il Giro d’Italia è stata una bellissima occasione per trasmettere dei valori importanti e che abbiamo a cuore. Aver abbinato le iniziative di Fondazione Pantani con quelle dell’associazione Miky Boys Contro il Bullismo significa creare una filiera sociale seguendo le linee guida che anche il nostro sindaco ha più volte evidenziato, ribadendo che Biella è la casa di Marco Pantani come sottolineato anche nella diretta streaming da mamma Tonina dalla sua Cesenatico, e della lotta contro il bullismo. Anche la scelta dei testimonial è risultata azzeccata.

D’obbligo alcuni ringraziamenti: Antonio Ramella Gal e Giorgio Barbera (RB Creative) per aver allestito a favore della collettività l’innovativo palco per gli eventi collaterali ai giardini Zumaglini, i partner degli eventi social Al Bistrot le Art, Funivie Oropa, Contato del Canavese, e per il sostegno Angelico, De Mori, Piantanida, AccuTech, S.I.R.A.