Attualità
Ecologia

Giovedì è ora di "Bolle di Malto": sarà la casa del "Progetto Ecofeste" di Cosrab

"Vogliamo stimolare il senso civico dei partecipanti con semplici indicazioni che permetteranno di differenziare correttamente i rifiuti".

Giovedì è ora di "Bolle di Malto": sarà la casa del "Progetto Ecofeste" di Cosrab
Attualità Biella Città, 23 Agosto 2022 ore 15:16

Si aprirà giovedì l’edizione 2022 di “Bolle di Malto”, la più grande rassegna brassicola italiana, che diventerà punto di riferimento del territorio biellese e animerà la città lanierà fino a lunedì 29 agosto. Sede dell’evento sarà piazza Martiri della Libertà a Biella, con un’affluenza prevista superiore alle 100mila presenze.

È l’occasione giusta per mettere alla prova il “Progetto Ecofeste”, ideato da Cosrab nel 2020 e riproposto quest’anno in una veste completamente rinnovata, per contenuti e grafica.

Il progetto

Un progetto che ha obiettivi ambiziosi: dalla riduzione dei rifiuti attraverso l’utilizzo di materiale usa e getta compostabile, alla messa al bando della plastica monouso, all’abbandono della pubblicità cartacea in favore di quella digitale, fino all’utilizzo di prodotti alla spina e locali. Senza dimenticare la presenza di volontari formati e preparati, anche grazie all’utilizzo dell’app Junker, con la quale possono “guidare” gli utenti al corretto utilizzo delle isole ecologiche per la raccolta differenziata.

Obbiettivo sostenibilità

«E’ stata per noi una grande soddisfazione confrontarci con un interlocutore così attento e propositivo - spiega Salvatore Di Micco, presidente di Cosrab - e scoprire, presentando la nostra guida alla riduzione dell’impatto ambientale degli eventi pubblici, che buona parte dei consigli sarebbero già stati messi in pratica durante l’edizione 2022. Co.S.R.A.B. inoltre parteciperà alla conferenza "La Sostenibilità e l'impegno per il pianeta", che si terrà presso Arena Bolle dalle 17 di venerdì. Sarà un’ottima occasione per ribadire l’importanza della prevenzione nella produzione di rifiuti, degli acquisti consapevoli e della raccolta differenziata nella riduzione dell’impronta ecologica, anche durante questo tipo di eventi».

«Un evento di piazza come Bolle di Malto - commenta Raffaele Abbattista, ideatore della manifestazione - è uno dei momenti in cui la comunità condivide spazio, tempo e armonia. Per questo è fondamentale che ci sia condivisione e che venga fatta con responsabilità e rispetto della cosa pubblica, del bene comune e del territorio in cui viviamo. Come volontari di un’Associazione sposiamo le linee guide della Agenda 2030 delle Nazioni Unite e il nostro impegno prevede anche il rispetto per l'ambiente. Siamo quindi felici e orgogliosi di collaborare con gli enti locali preposti, con l’obiettivo che la sesta edizione di Bolle di Malto diventi un evento a impatto zero, completamente sostenibile. In questa edizione trovano quindi casa iniziative per la raccolta sostenibile e la rigenerazione dei rifiuti e altre volte a ridurre lo spreco alimentare».

Gli accorgimenti per "Bolle di Malto"

«Vista l’importanza della manifestazione - conclude Marco Pozzetto, ufficio tecnico Cosrab - abbiamo adeguato e ampliato il nostro progetto, con l’inserimento di una serie di attività a hoc, realizzate su misura per l’evento: dalla realizzazione di campagne di sensibilizzazione ambientale che verranno proiettate su schermo, alla produzione di adesivi personalizzati da apporre sui cassonetti. Vogliamo stimolare il senso civico dei partecipanti attraverso poche semplici indicazioni, che permetteranno di differenziare correttamente i rifiuti nelle numerose isole ecologiche presenti: tutti i materiali di consumo saranno compostabili e quindi conferibili nei contenitori dell’organico, con la sola eccezione delle bottigliette di plastica, mentre per i mozziconi di sigaretta saranno previsti appositi contenitori. Gettare i propri rifiuti sarà semplice, comodo e immediato, i contenitori numerosi, a portata di mano e dotati di adesivi informativi personalizzati per l’evento. Chiediamo ai partecipanti di riservare all’ambiente lo stesso interesse che mostreranno per le ottime birre presenti”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter