Attualità
Iniziativa

Gioco libero all’aperto: gli eventi nel Biellese

Promosso dalla Regione Piemonte.

Gioco libero all’aperto: gli eventi nel Biellese
Attualità 25 Maggio 2023 ore 11:48

 

A Torino - ma anche sabato nel Biellese - si terrà un lungo weekend dedicato all'inclusione, allo sport, al benessere, agli stili di vita sani e al giocom, grazie alla Giornata Regionale del Gioco Libero all’Aperto e al Progetto SBAM.

Gioco libero all’aperto

Gli eventi, che quest'anno verranno svolti in partnership, si terranno dal 25 al 28 maggio 2023 in diverse aree della città e in diversi Comuni: *nel Biellese hanno aderito Candelo, Coggiola, Ronco Biellese e Vigliano*. Da piazza d'Armi a Piazza Castello. Una grande festa che interesserà anche molti Comuni piemontesi e che «invaderà» la città di Torino per un fine settimana all'insegna del gioco, dello sport e dell'inclusione sociale.

Gli eventi nel Biellese

La grande novità del 2023 sarà la realizzazione di due eventi in uno grazie alla comunione di in- tenti fra OPES nazionale con l'evento SBAM e la Regione Piemonte con la Giornata Regionale del Gioco Libero all'Aperto, istituita per legge dall'Assessore Regionale alla Famiglia con delega ai Minori, *Chiara Caucino*, lo scorso anno, e che cade sempre l'ultimo sabato di maggio.

Quattro giornate

Da questo connubio nascono le quattro giornate gratuite, interamente dedicate a uno stile di vita sano e all'attività all'aria aperta.

La manifestazione si articolerà in più parti: l'Evento SBAM dal 25 al 28 maggio e la seconda edizione della Giornata Regionale del Gioco Libero all'Aperto il 27 maggio dalle 10 alle 19, in piazza Castello, a Torino, che comprenderà, per la prima volta, anche la Camminata della Salute, in collaborazione con la Città della Salute e della Scienza di Torino e, in particolare, con il professor Gianluca Alunni, cardiologo, che sarà a disposizione per eseguire elettrocardiogrammi ai genitori.
Il tutto rivolto alla cittadinanza, per promuovere la cultura dello stile di vita sano che passa anche attraverso il movimento e il gioco.

«Credo - ha spiegato l'assessore regionale alla Famiglia, con delega ai Minori, *Chiara Caucino* - che la partnership tra la Giornata Regionale del Gioco libero all'Aperto e SBAM rappresenti un vero e proprio evento per il Piemonte, che va molto al di là della semplice "somma" delle due iniziative. Ringrazio quindi gli organizzatori di SBAM per aver accettato questa formula, che sono certa risulterà vincente e avvincente: per i ragazzi, ma anche per gli adulti». «D'altronde - prosegue *Caucino* - il gioco, lo sport e l'inclusione sono valori che da anni condividiamo fattivamente e possiamo dire che questa iniziativa sia la dimostrazione di come la politica e l'associazionismo possano collaborare e fare cose belle e concrete».

*Caucino* ha anche messo in rilievo l'importanza dell'iniziativa alla luce dei dati derivanti dall'Oms che rivelano una realtà preoccupante: per 8 ragazzi su 10 la sedentarietà è una regola. Questa tendenza si traduce in un peggioramento delle condizioni di salute a partire dall'adolescenza, con inevitabili riflessi anche su quella che sarà la salute dei futuri adulti. I benefici determinati da uno stile di vita fisicamente attivo sono molto ampi e includono il miglioramento dello sviluppo muscolare, della salute respiratoria e cardiovascolare, oltre che delle ossa. Si tratta di conseguenze pressoché scontate e derivanti da una gestione migliore del peso corporeo. Come sostiene l'Organizzazione Mondiale della Sanità, bisogna sensibilizzare i genitori a motivare i propri ragazzi a svolgere attività sportiva tutti i giorni: almeno della durata di un'ora. Senza considerare i benefici psicologici.

Seguici sui nostri canali