Attualità
Memoria

Fine della Grande Guerra: la manifestazione agli Zumaglini - FOTO

Presenti all'evento il sindaco Claudio Corradino, il prefetto Tancredi, ed il Presidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo.

Fine della Grande Guerra: la manifestazione agli Zumaglini - FOTO
Attualità Biella Città, 04 Novembre 2022 ore 15:10

Stamattina, presso il monumento dedicato ai Caduti della Grande Guerra, si è tenuta una manifestazione in occasione del centoquattresimo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale. Presenti all'evento, organizzato in concomitanza con la Cerimonia Nazionale svoltasi a Roma con la presenza di Sergio Mattarella, il sindaco Claudio Corradino ed il Presidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo. Di seguito, il comunicato della Prefettura di Biella, coordinatrice dell'evento.

Il racconto della Prefettura

«Oggi 4 novembre 2022, in concomitanza con la Cerimonia Nazionale che si è svolta a Roma alla presenza del Presidente della Repubblica, si è tenuta in questo Capoluogo di Provincia, presso i Giardini Zumaglini, la celebrazione del 104° Anniversario della fine della “Grande Guerra”, la Festa dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate, organizzata con il coordinamento della Prefettura di Biella».

Il discorso del Prefetto di Biella

«La Cerimonia ufficiale si è aperta con l’alzabandiera e la deposizione della corona al Monumento ai Caduti. Successivamente il Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Mauro Fogliani, ha dato lettura del Bollettino della Vittoria del 4 novembre 1918, a firma del Generale Armando Diaz.

A seguire il Prefetto della Provincia di Biella, Franca Tancredi, ha dato lettura del messaggio del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, nel quale è stato ricordato che la pace è un valore da coltivare e da preservare e, più che mai, l’aggressione scatenata dalla federazione russa contro l’Ucraina ci richiama alla responsabilità di testimoniare le nostre convinzioni, sottolineando la necessità di presidiare, con i nostri alleati, i principi su cui si fonda la cooperazione internazionale. In tale messaggio, inoltre, è stato rivolto un ringraziamento a soldati, marinai, avieri, carabinieri, finanzieri e personale civile della difesa, per l’abnegazione e per l’impegno profuso per la salvaguardia delle Istituzioni, della pace e della libertà».

Il saluto di Corradino

«La Cerimonia è proseguita con il saluto del Sindaco della città di Biella, Claudio Corradino, e del Presidente della provincia, Emanuele Ramella Pralungo. Alla Cerimonia ha, altresì, preso parte una delegazione di studenti dell’Istituto di Istruzione superiore Gae Aulenti e dell’Istituto di Istruzione superiore G. e Q. Sella, che, per il tramite di due rappresentanti, hanno dato lettura di due brani scelti».

Seguici sui nostri canali