Contributo ministeriale

Edilizia scolastica, a Biella in arrivo 550 mila euro. Ecco i lavori

Il Comune di Biella, assessorato all’Istruzione, è al lavoro per garantire in vista della prima campanella del nuovo anno scolastico.

Edilizia scolastica, a Biella in arrivo 550 mila euro. Ecco i lavori
Attualità Biella Città, 01 Settembre 2021 ore 15:15

E’ un susseguirsi di riunioni e sopralluoghi in vista di lunedì 13 settembre. Il Comune di Biella, assessorato all’Istruzione, è al lavoro per garantire in vista della prima campanella del nuovo anno scolastico non solo aule sicure e funzionali, ma anche nuovi spazi fruibili in tutte le ore del giorno. A supporto dell’edilizia scolastica si segnala a tal proposito l’arrivo durante gli ultimi giorni di un importante finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Istruzione pari a 550 mila euro.

In arrivo moduli esterni prefabbricati

I fondi appena ottenuti dal bando ministeriale avranno una duplice finalità. Una somma di 350 mila euro verrà utilizzata per ampliare alcuni plessi scolastici. Nelle ultime ore si stanno valutando le varie necessità, verranno posizionati moduli esterni prefabbricati che arriveranno con la formula del noleggio, utili per ampliare in alcuni istituti gli spazi destinati alle attività didattiche. Durante le prossime settimane gli uffici comunali avvieranno una manifestazione di interesse e l’obiettivo è quello di avere i nuovi spazi a disposizione entro la fine del 2021. I restanti 200 mila euro verranno utilizzati per manutenzioni di edilizia leggera e per la messa in sicurezza degli spazi. In particolare è in fase di progetto per la scuola Primaria De Amicis un collegamento coperto tra il corpo principale dell’istituto e la palestra, mentre per la scuola del Vandorno è previsto il ripristino degli spazi della palestrina. La comunicazione di apertura bando è giunta il 6 agosto, con scadenza domande entro il 13 agosto e comunicazione sul finanziamento ottenuto giunta lo scorso 24 agosto. “Grazie ai fondi in arrivo dal bando ministeriale potremo ampliare e svolgere dei nuovi interventi che miglioreranno i nostri istituti – spiega l’assessore all’Istruzione Gabriella Bessone -, ringrazio il personale del Comune per il lavoro svolto, viste le tempistiche molto strette del bando e il concomitante periodo delle ferieestive”.

Scuola media Marconi

Il maxi cantiere da 1,7 milioni di euro che ha visto il completo restyling della scuola Secondaria di primo grado Marconi è quasi concluso. L’obiettivo è quello di portare a termine tutti gli interventi entro il 2021. Il lavoro svolto è stato imponente: resta da ultimare una facciata, la palestra e gli ultimi ritocchi per eliminare alcune infiltrazioni. Il cantiere sarà concluso senza alcun disagio per lo svolgimento dell’attività didattica.

Il punto sugli altri edifici scolastici

E’ stato svolto un sopralluogo e verrà effettuato a breve un pronto intervento alla scuola Primaria Ada Negri del Piazzo dove si segnala una perdita dalle tubazioni dei locali adibiti ad uso mensa. Sono in corso delle verifiche alla scuola Primaria Pietro Micca dove le piogge estive hanno provocato delle infiltrazioni. Manutenzioni in corso, sempre per alcune infiltrazioni, anche nelle classi del Cpia di via Ivrea dove sarà garantita la regolare partenza delle lezioni a partire dall’1 ottobre. Si stanno infine valutando, a seguito delle indicazioni giunte dalla direzione didattica, provvedimenti per ridurre la velocità dei veicoli all’uscita della scuola Primaria XXV Aprile lungo la via Gamba a Chiavazza.