Attualità
scuola

Ecco i bambini che cantano alla "Giornata nazionale dell'albero"

Vi proponiamo questo bellissimo video dei bambini della scuola di Graglia che cantano alla Giornata Nazionale dell’Albero.

Ecco i bambini che cantano alla "Giornata nazionale dell'albero"
Attualità Elvo, 21 Novembre 2022 ore 12:17

La Giornata,  istituita dal Ministero dell’Ambiente con una legge del 2013, è una manifestazione che viene celebrata il giorno 21 novembre di ogni anno ed rivolta soprattutto a coinvolgere gli studenti delle varie fasce scolastiche. Quest’anno il Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri, in occasione della "Giornata Nazionale dell'Albero", ha promosso, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e l'UNICEF, un'iniziativa su tutto il territorio nazionale, prevedendo attività orientate a stimolare e promuovere il recupero di aree urbane degradate.

Ecco i bambini che cantano alla "Giornata nazionale dell'albero" con i Carabinieri forestali

Gli Istituti scolastici dove si sono tenute le manifestazioni e le Stazioni dei Carabinieri Forestali di riferimento sono i seguenti: Istituto Comprensivo “GAGLIANICO” - Comune di Gaglianico (BI) Stazione CCF Biella. Istituto Comprensivo “PRAY” - Comune di Pray (BI) Stazione CCF Pray (BI). Istituto Comprensivo “MONGRANDO” - Comune di Graglia (BI) Stazione CCF Sordevolo(BI).

La Festa

La festa degli alberi è un evento che viene celebrato a livello mondiale e la sua origine risale alla seconda meta dell’Ottocento quando andò sviluppandosi una coscienza ecologica che trovò crescente sensibilità nel mondo politico ed intellettuale a causa dello sviluppo industriale che aveva causato inconsulti disboscamenti. Per questo, nel 1872, Sterling Morton, allora governatore dello Stato del Nebraska (USA), pensò di dedicare un giorno dell’anno alla piantagione di alberi, per creare una coscienza ecologica nella popolazione e per rimpinguare il patrimonio forestale del paese.

Guarda il video:

I primi successi

Tale festa, che prese il nome di “Arbor day”, ebbe un successo clamoroso, tanto che in pochi anni vennero messe a dimora 300 milioni di piantine. La risonanza dell’Arbor day valicò l’oceano e giunse in Europa, dove trovò molti estimatori, fra i quali il ministro italiano Guido Baccelli (1832- 1916), eminente figura di medico e di statista. Il Baccelli, avendo ricoperto in seno al governo molteplici incarichi, aveva sempre dimostrato un enorme interesse verso l’educazione ed il rispetto dell’ambiente, tanto da essere stato contattato e fatto socio dalla benemerita associazione “Pro Montibus”. Nel 1898, essendo ministro della pubblica istruzione, Guido Baccelli decise di istituire una festa degli alberi anche in Italia, rivolta soprattutto a coinvolgere gli studenti delle varie fasce scolastiche. Inoltre introdusse l’obbligo dell’insegnamento pratico delle prime nozioni di agricoltura nelle scuole elementari, sancito dal Regio Decreto del 10 aprile 1899.

 

 

Seguici sui nostri canali