Attualità
Shock anche nel biellese

“È sempre una bella notizia quando muore un comunista”

Il biglietto attaccato al manifesto funebre del partigiano Luigi Piscina

“È sempre una bella notizia quando muore un comunista”
Attualità Cossatese, 17 Marzo 2022 ore 15:33

È successa a una manciata di chilometri fuori dal territorio biellese, ma non per questo non ha lasciato attoniti molti biellesi, soprattutto tra quelli residenti nel Biellese Orientale e in Valsesia il bigliettino attaccato al manifesto funebre di Luigi Piscina, classe 1928, meglio conosciuto come “Partigiano Michè”.

È sempre una bella notizia quando muore un comunista

Una vita, la sua “lunga di bontà, amore e fratellanza, guidata dal bene più prezioso: la libertà”, così si legge sull’epigrafe.

Eppure qualcuno, quel bigliettino con la scritta  “È sempre una bella notizia quando muore un comunista” l’ha appiccicato.

Solidarietà 

E sono tanti i messaggi di solidarietà giunti anche dal Biellese, ai famigliari e agli amici di Luigi Piscina, il partigiano Michè, morto lo scorso 10 marzo e che aveva combattuto ed era stato ferito nel 1944 nel gruppo d'azione Val Taro nel Parmense. Residente a  Roasio, il 25 aprile del 2017 a Grignasco gli era stata consegnata la medaglia della Liberazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter