Attualità
caso nazionale

Delmastro: «L’Italia non sarà più un Paese per sballoni»

Il neo sottosegretario alla giustizia sul provvedimento dei rave. Con questa decisione Meloni “commissiaria” il ministro Nordio. 

Delmastro: «L’Italia non sarà più un Paese per sballoni»
Attualità Biella Città, 05 Novembre 2022 ore 07:00

Il neo sottosegretario alla giustizia sul provvedimento dei rave. Con questa decisione Meloni “commissiaria” il ministro Nordio.

Il caso nazionale

Dopo Gilberto Pichetto, nominato ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, un altro biellese entra nella squadra di Governo di Giorgia Meloni. Si tratta del fedelissimo Andrea Delmastro che andrà a ricoprire il ruolo di sottosegretario alla giustizia, chiamato a collaborare con il ministro Carlo Nordio.

Delmastro è il responsabile nazionale della giustizia di Fratelli d’Italia e sin da subito era stato accreditato a ricoprire questo prestigioso ruolo. «Grazie Presidente. Saprò onorare la Tua fiducia - le prime parole di Delmastro dopo la nomina -. Una giustizia civile più veloce. Una giustizia tributaria moderna e liberale. Una giustizia penale con più garanzie per indagati, ma più certezza della pena in fase esecutiva. Uno Stato più vicino alla Polizia Penitenziaria. Uno Stato più giusto verso la Magistratura Onoraria. Uno Stato più sicuro e forte. Comincia una nuova avventura, con la passione di sempre».

Il provvedimento sui rave

Delmastro ha poi commentato il primo provvedimento del Governo Meloni, la stretta sui rave party: «L'Italia non sarà più meta degli sballoni che vengono qui ad occupare edifici e terreni pubblici o privati e creano zone grigie di illegalità. Basta rave party come zone grigie di illegalità diffusa. Eravamo la meta preferita di tutti gli sballoni europe. Basta illegalità diffusa con tanto di spaccio indisturbato. Basta morti. L’Italia rimette al centro legalità e sicurezza».

Secondo molti la nomina di Delmastro a sottosegretario alla giustizia rappresenta una sorta di “commissariamento” per il ministro Carlo Nordio che su diversi argomenti, dal carcere alle misure cautelari fino alla legge Severino ha posizioni lontane da quelle di Fratelli d’Italia. Da qui la decisione di Giorgia Meloni di affidare il sottosegretariato proprio a Delmastro perché marchi stretto il ministro su uno dei temi che sta più a cuore al centrodestra, ossia la giustizia. Nonostante Nordio sia in quota Fdi la premier Meloni è riuscita a spuntarla su Lega e Forza Italia andando a nominare il suo fedelissimo in un ruolo chiave, blindando di fatto il ministero della giustizia. Ora non resterà che attendere per capire quali saranno i primi provvedimenti che verranno presi su questo difficile e complicato tema.
Enzo Panelli

Seguici sui nostri canali