Attualità
aggiornamento

Da domani tamponi presso il Centro Unico dell'Asl

Da lunedì 14 marzo tamponi ad accesso diretto presso il Centro Unico Tamponi in sostituzione del servizio gratuito finora erogato in farmacia

Da domani tamponi presso il Centro Unico dell'Asl
Attualità Biella Città, 13 Marzo 2022 ore 09:10

Da domani tamponi presso il Centro Unico dell'Asl

Da lunedì 14 marzo tamponi ad accesso diretto presso il Centro Unico Tamponi in sostituzione del servizio gratuito finora erogato in farmacia. Ecco gli orari e le modalità di accesso. Da lunedì 14 marzo presso il Centro Unico Tamponi dell’ASLBI sarà possibile eseguire i tamponi Ad accesso diretto che fino ad ora erano effettuati gratuitamente in farmacia. Nelle stesse fasce orarie il servizio sarà attivo e ad accesso libero anche per i profughi dell’Ucraina.
Il Centro Tamponi (Pip Stop) presso il parcheggio dell’ospedale di Biella sarà quindi disponibile ad accesso diretto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 10.30 e il sabato e la domenica dalle 8 alle 9.30 e su prenotazione del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta per l’uscita dall’isolamento e dalla quarantena e per il tracciamento dei contatti di ambito scolastico. In caso di mancata prenotazione da parte del medico, il cittadino potrà recarsi ad accesso diretto rispettando le tempistiche previste ed esibendo il messaggio sms per la fine isolamento/quarantena o la comunicazione della scuola.

Tamponi anche presso il proprio medico

Resta sempre valida anche la possibilità, sia nel caso degli isolamenti che delle quarantene di ambito scolastico ed extrascolastico, di effettuare il tampone gratuito presso il proprio medico di famiglia o pediatra. In farmacia e presso le strutture private autorizzate continuerà la possibilità di eseguire i tamponi, che in questo caso saranno a pagamento.
“Nei mesi di picco della pandemia, dove abbiamo avuto fino a 20.000 positivi al giorno e decine di migliaia di persone in quarantena, il supporto che le farmacie hanno dato al sistema pubblico del tracciamento per velocizzare l’uscita dagli stati contumaciali e il tracciamento dei contatti stretti a scuola è stato prezioso, e di questo siamo grati - evidenziano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi - Ora che lo stato d’emergenza sta per concludersi possiamo proseguire con questa attività all’interno degli hotspot delle nostre aziende sanitarie con un meccanismo che prevede anche l’accesso diretto per rendere il servizio facile e immediato. È importante però che tutti continuiamo a mantenere alto il livello di attenzione perché, anche se in misura più contenuta, il virus continua a circolare e dobbiamo fare in modo di preservare l’equilibrio che abbiamo con grande sforzo e sacrificio riconquistato”.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter