Attualità
Stangata in arrivo

Bollette, Codacons: “Servono misure per le famiglie in difficoltà”

L'Associazione Codacons è a disposizione di tutti i consumatori che si iscrivono alla stessa al fine di offrire consulenza ed assistenza legale qualora vi siano delle bollette a cui non si riesce a far fronte o irregolarità di qualsiasi tipo.

Bollette, Codacons: “Servono misure per le famiglie in difficoltà”
Attualità 17 Gennaio 2022 ore 10:27
Enorme stangata prevista per il 2022 nei confronti delle famiglie italiane a causa del caro bollette, che rischia di colpire duramente migliaia di persone in tutta Italia, già in difficoltà con i costi della vita sempre più elevati in un periodo di profonda crisi economica e occupazionale.

Codacons: servono misure

Per cercare di limitare il problema il Governo è intervenuto prevedendo la possibilità per tutti di pagare in 10 rate, senza interessi, le fatture luce e gas emesse nel periodo gennaio - aprile 2022; agevolazione che non sarà automatica, ma su richiesta dell'utente.
Codacons: "Misure che, come diciamo noi da settimane e mesi, si dimostrano essere ancora insufficienti ed inidonee a tutelare davvero le famiglie in difficoltà, duramente colpite dalla crisi economica ed occupazionale causata dalla pandemia per il Covid-19, che non riescono a far fronte ai costi via via sempre maggiori delle materie prime luce e gas - attacca il Presidente Nazionale del Codacons, Marco Donzelli - servono misure concrete e reali che siano vicine alle famiglie italiane in difficoltà. In primo luogo la rateizzazione deve essere automatica e non su richiesta, in quanto moltissime persone non sono a conoscenza di questa possibilità e rischiano di non accorgersi della misura, ed in secondo luogo vogliamo tutele vere.

L’associazione

L'Associazione Codacons è a disposizione di tutti i consumatori che si iscrivono alla stessa al fine di offrire consulenza ed assistenza legale qualora vi siano delle bollette a cui non si riesce a far fronte o irregolarità di qualsiasi tipo. Contattateci per avere assistenza."
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter