Attualità
IL PERSONAGGIO

Alessio Santi, il campione di powerlifting: «Una laurea per il mio futuro»

Agente di Polizia locale a Gaglianico, si è laureato lunedì e ora sogna di diventare Comandante: «Lo sport? Vedremo». 

Alessio Santi, il campione di powerlifting: «Una laurea per il mio futuro»
Attualità Basso Biellese, 12 Novembre 2022 ore 17:00

Agente di Polizia locale a Gaglianico, si è laureato lunedì e ora sogna di diventare Comandante: «Lo sport? Vedremo».

La storia

 Alessio Santi, classe ‘88, non si ferma davanti a nulla. Detentore attuale di 4 record mondiali e 3 europei nella disciplina sportiva powerlifting, proprio lunedì ha raggiunto un altro traguardo: la laurea triennale all’Università di Milano discussa a Roma.

La scelta di Alessio

«Quando mi metto in testa una cosa non mi fermo davanti a nulla - commenta Alessio Santi -. Sono parecchi anni che lavoro come agente di Polizia locale, prima a Biella e ora a Gaglianico, tuttavia essere agente non mi basta. Voglio di più, voglio puntare a diventare ufficiale o comandante e per questo motivo ho intrapreso un percorso universitario conseguito con serenità e voglia di continuare». Alessio Santi si è laureato lunedì mattina in Scienze Giuridiche, discutendo la sua tesi sulle indagini difensive e conseguendo il voto di 100/110 (laurea a pieni voti). Ma non finisce qui, il laureato non si è limitato a non rimanere indietro di neanche un esame, ha finito il suo percorso di studi ben tre mesi prima del canonico percorso scolastico e questo anticipo gli è valso una borsa di studio. Per riuscire in questo intento, tuttavia, Alessio ha dovuto riflettere molto sul suo futuro, rinunciando a una parte molto importate per lui: lo sport. «Sono fiero della mia scelta e la rifarei - spiega Alessio -. Infatti quando ho iniziato a studiare per l’università ho deciso di lasciare lo sport e dedicare il mio tempo agli esami e, naturalmente, al lavoro. Spostarmi a Gaglianico è stato un ulteriore passo avanti per la mia carriera, infatti ho avuto modo di confrontarmi non solo con il lavoro in strada che oramai conosco perfettamente, ma anche il lavoro di ufficio, nel quale avevo poca esperienza».

E adesso?

«Per partecipare ai bandi - spiega Alessio - e diventare ufficiale o comandate serve almeno una laurea triennale. Ora la laurea c’è quindi aspetto i prossimi bandi ma, può darsi che non decida di fermarmi qui con gli studi. Mi è piaciuto impegnarmi in questo ambito negli scorsi anni, ho adorato la materia penale così come altri rami della giurisprudenza quindi non voglio chiudermi alcuna porta». E lo sport? Sembra che Alessio Santi voglia aspettare ancora almeno fino a inizio 2023 prima di prendere una decisione in questo senso. «Non so ancora cosa farò - spiega - adesso sono concentrato sul lavoro e la mia carriera lavorativa, ma non escludo nulla».

Una vita a darsi obiettivi

La crescita ed età adulta di Alessio sembra una sfida (e una vittoria) continua. Il suo rapporto con lo sport infatti inizia da piccolissimo: dai 6 ai 14 anni ha fatto karate, poi dai 14 ai 20-22 anni è passato agli sport da contatto pieno. «Quasi per gioco ho provato con il sollevamento pesi - spiega Alessio - e da lì ho partecipato a sei campionati mondiali, cinque europei e 8-9 campionati italiani». Ancora oggi è detentore di ben 4 record del mondo e 3 record europei, che sia questa sua determinazione a guidarlo anche nel lavoro e nella vita di tutti i giorni? «Sono fiero di ciò che sono: in ogni cosa do sempre il 100% e vengo sempre ripagato».
Annachiara Ziliani

 

Seguici sui nostri canali