Attualità
PENNE NERE

Adunata Alpini, Biella pronta a riprovarci nel 2025

Dopo l’assegnazione a Vicenza si decide il futuro. Il presidente Fulcheri si dimette, ma lunedì potrebbe tornare al timone della Sezione. 

Adunata Alpini, Biella pronta a riprovarci nel 2025
Attualità Biella Città, 17 Dicembre 2022 ore 10:00

Dopo l’assegnazione a Vicenza si decide il futuro. Il presidente Fulcheri si dimette, ma lunedì potrebbe tornare al timone della Sezione.

Il caso

La sezione degli alpini di Biella guarda al futuro e lo fa con grande coerenza rispetto a quelli che erano gli obiettivi che si era data. Il presidente Ana locale, Marco Fulcheri, aveva annunciato in tempi non sospetti che si sarebbe dimesso se Biella non fosse stata scelta come sede dell’Adunata nazionale, considerando chiusa la sua esperienza a capo della Sezione. E così ha fatto. Martedì sera, davanti ai capigruppo della Sezione, ha deciso di presentare le dimissioni. Che verranno discusse lunedì prossimo, insieme ai prossimi programmi della sezione di Biella. La scelta del consiglio nazionale dell’Ana, di assegnare l’Adunata del 2024 a Vicenza, dunque, ha lasciato diversi strascichi. Che, però, non abbattono le penne nere biellesi. Pronte a riprovarci. Lunedì sera il presidente Marco Fulcheri arriverà davanti all’assemblea dei consiglieri e dei capigruppo come dimissionario, ma non è assolutamente detto che le dimissioni vengano accettate. Dietro alla decisione potrebbe esserci un ennesimo tentativo di arrivare all’obiettivo finale, ossia ospitare l’Adunata nazionale. Se non nel 2024, allora nel 2025. Per non perdere il treno già lanciato.

La posizione di Fulcheri

Il presidente nel corso dell'assemblea sezionale annuale dello scorso 20 marzo dichiarò che in caso di mancata assegnazione dell'adunata nazionale 2024 alla sezione di Biella si sarebbe presentato dimissionario alla successiva assemblea annuale. Coerentemente con quanto dichiarato in assemblea a seguito dell'assegnazione a Vicenza avvenuta lo scorso 10 dicembre ed al fine di avviare quanto prima un sereno e franco confronto all'interno dell'Associazione, il presidente ha convocato per il prossimo lunedì 19 dicembre una riunione congiunta degli organismi interni, (Presidente, comitato di presidenza, consiglio sezionale e assemblea dei capigruppo), ritenendo suo dovere mettere a disposizione in primis il proprio mandato per definire, senza perdere tempo, gli obiettivi che la sezione intende prossimamente raggiungere.

Qualsiasi decisione infatti, nel rispetto dei regolamenti interni, non può che essere demandata agli organi preposti che unici deputati a decidere sapranno fare le scelte migliori per proseguire il cammino associativo con determinazione, lungimiranza e dedizione sapendo di poter contare sugli alpini, amici degli alpini e aggregati della sezione di Biella per un prossimo futuro associativo foriero di grandi soddisfazioni. Dunque Biella lunedì prossimo deciderà il suo futuro. E, se tutti saranno d’accordo, proverà di nuovo a candidarsi nel 2025. Perché al nostro territorio non manca nulla per ospitare questo evento. Basterà un po’ più di coraggio da parte del consiglio nazionale...
Enzo Panelli

Seguici sui nostri canali