Attualità
INIZIATIVA SOLIDALE

Abio Biella, il 24 settembre "Le pere più buone aiutano i bambini in ospedale"

L'associazione di volontariato allestirà un gazebo in via Italia, per la giornata nazionale a sostegno dei piccoli pazienti ricoverati in oltre 200 reparti pediatrici in Italia. 

Abio Biella, il 24 settembre "Le pere più buone aiutano i bambini in ospedale"
Attualità Biella Città, 10 Settembre 2022 ore 11:00

L'associazione di volontariato allestirà un gazebo in via Italia, per la giornata nazionale a sostegno dei piccoli pazienti ricoverati in oltre 200 reparti pediatrici in Italia.

La giornata della solidarietà

"Sabato 24 settembre - fa sapere Abio Biella - nelle principali piazze italiane potrete incontrare i volontari Abio e, a fronte di un contributo, ricevere un cestino di ottime pere, simbolo della giornata. Alle postazioni allestite in tutta Italia sarà possibile conoscere le persone che ogni giorno sostengono i bambini ricoverati in oltre 200 reparti pediatrici d’Italia, farsi raccontare la loro esperienza, scoprire cosa significa far parte di Abio".

A Biella il gazebo sarà allestito in via Italia altezza municipio chiesa della Santissima Trinità. Grazie al contributo di tutti, le associazioni potranno realizzare corsi di formazione per portare nuovi volontari nei reparti di pediatria delle città italiane.

Abio Biella

Abio Biella opera quotidianamente dal 1998 con i suoi volontari nel reparto di pediatria dell’ospedale , al fine di attenuare i fattori di rischio derivanti dall’ingresso in una struttura ospedaliera. Abio Biella ha promosso e realizzato i progetti dei nuovi arredi e decorazioni del reparto e della sale di attesa del pronto soccorso pediatrico, donando altresì le televisioni per le camere di degenza del reparto.

Nei giorni scorsi è stato presentato il progetto “Alla scoperta del blocco operatorio" un progetto di umanizzazione a favore dei piccoli pazienti che devono subire un intervento chirurgico “ realizzato in collaborazione con la Direzione delle professioni sanitaria e con il supporto dell’URP. "I bambini in attesa di intervento riceveranno un kit di accoglienza contenente un gioco e un libro la cui lettura può agevolare la comprensione del percorso di ospedalizzazione. Infine, i bimbi tra i tre e gli otto anni, potranno accedere alla sala operatoria su delle mini Car elettriche donate da Abio: un'ulteriore forma di attenzione e presa in carico del paziente fragile, per far sì che i momenti precedenti l’intervento possono essere vissuti in maniera giocosa meno traumatica, affrontati con un linguaggio comprensibile".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter