la storia

Viverone, il Natale atipico (ma pieno di calore) dei nonni dell’Rsa

Costretti da molto, troppo tempo a fare a meno degli abbracci dei loro parenti e amici, i nonni non si sono però lasciati scoraggiare.

Viverone, il Natale atipico (ma pieno di calore) dei nonni dell’Rsa
Altro Basso Biellese, 23 Dicembre 2020 ore 12:07

Viverone, il Natale atipico (ma pieno di calore) dei nonni dell’Rsa.

Natale davvero atipico e al termine di un anno terribile, quello che si stanno preparando a trascorrere a Viverone gli ospiti della Residenza “Casa Albert”, gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti” e tuttora Covid-free. Costretti da molto, troppo tempo a fare a meno degli abbracci dei loro parenti e amici, i nonni non si sono però lasciati scoraggiare. Rimboccate le maniche e messe letteralmente le mani in pasta, hanno preparato deliziosi biscotti natalizi al cioccolato e alla vaniglia seguendo le preziose indicazioni del collega Silvano Archetti, pasticciere per una vita. La morbidezza e il calore della lana hanno inoltre accompagnato gli ospiti lungo tutto il periodo dell’Avvento: hanno infatti realizzato soffici pon-pon colorati che sono serviti per decorare il boschetto di alberi di Natale e ghirlande.

In questo modo hanno potuto trascorrere le lunghe giornate che li separano dalle festività in un clima di serenità: una medicina preziosa, che impedisce loro di abbattersi per l’isolamento forzato e la lontananza dai loro cari.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli