Altro

Vigliano ospita il set di “Luisa Spagnoli”

Vigliano ospita il set di “Luisa Spagnoli”
Altro Grande Biella, 23 Ottobre 2015 ore 15:19

VIGLIANO - D’ora in avanti, quando un qualsiasi biellese si rigirera? fra le dita un Bacio della Perugina, lo sapra? attribuire certo a un nome, a un amore, a un’epoca storica. Ma in quel cioccolatino farcito ci vedra? anche Vigliano, piu? precisamente il fabbricato della Pettinatura Italiana e i giardini di Villa Era.
Sara?, questo, l’effetto dell’arrivo, nel Biellese, del set della fiction “Luisa Spagnoli”, che verra? trasmessa dalla Rai il prossimo febbraio. Perche? proprio Vigliano fornira? lo scenario piu? adatto per ricreare la fabbrica che, nel pieno degli anni Venti, questa donna imprenditrice conosciuta oggi nel campo della moda femminile fondo?, sulla prima esperienza di una drogheria-pasticceria, con il marito Annibale e Francesco Buitoni. Il set e la troupe della Film Commission Torino Piemonte vi si insedieranno dal 13 al 29 novembre.

VIGLIANO - D’ora in avanti, quando un qualsiasi biellese si rigirera? fra le dita un Bacio della Perugina, lo sapra? attribuire certo a un nome, a un amore, a un’epoca storica. Ma in quel cioccolatino farcito ci vedra? anche Vigliano, piu? precisamente il fabbricato della Pettinatura Italiana e i giardini di Villa Era.
Sara?, questo, l’effetto dell’arrivo, nel Biellese, del set della fiction “Luisa Spagnoli”, che verra? trasmessa dalla Rai il prossimo febbraio. Perche? proprio Vigliano fornira? lo scenario piu? adatto per ricreare la fabbrica che, nel pieno degli anni Venti, questa donna imprenditrice conosciuta oggi nel campo della moda femminile fondo?, sulla prima esperienza di una drogheria-pasticceria, con il marito Annibale e Francesco Buitoni. Il set e la troupe della Film Commission Torino Piemonte vi si insedieranno dal 13 al 29 novembre.
Un’opportunita? ulteriore, per il territorio, oramai rodato per l’ambientazione cinematografica di prestigio, che questa volta si carica di un valore non solo in termini di ricaduta economica o di rilancio in un nuovo settore, ma si impone anche come affettivo. Questo hanno sottolineato, nel corso della presentazione ufficiale, Luciano Rossi e Stefano Mosca, rispettivamente presidente e direttore dell’Atl, il sindaco Cristina Vazzoler, e il “location manager” della Film Commission Joseph Geminale. La motivazione nelle parole di Cristina Vazzoler: «All’interno della Pettinatura Italiana c’e? il cuore di tanti viglianesi, il cuore di tanti biellesi».
Ma il cuore, il Biellese, l’ha rubato a Joseph Geminale, che a lungo ha cercato il contesto ideale, dove far rivivere la storia: «Lo spazio della Pettinatura e? meglio di Cinecitta?, e? perfetto - il suo commento- E nel Biellese ci sono film gia? scritti, tante sono le storie, penso ai Rivetti o al Patto della Montagna ad esempio e location gia? pronte per girare. Spero di tornare con altre produzioni, su queste montagne ancora incontaminate».
La fiction contera? sulla bravura degli attori protagonisti Luisa Ranieri, moglie di Luca Zingaretti; Vinicio Marchioni e Matteo Martari, per la regia di Lodovico Gasparini, che ha firmato serie popolari, tra le quali “I ragazzi del muretto”, “Il maresciallo Rocca” e “Don Matteo”.
La troupe portera? in provincia una 60ina di persone. Ora, la Film Commission e il regista Gasparini lanciano le audizioni per 250 biellesi pronti a calcare il set. Il casting riguarda bambini dai 7 ai 10 anni, donne dai capelli lunghi, in generale candidati tra i 20 e i 60 anni. Gli interessati possono scrivere, allegando dati e foto, all’indirizzo: comparse.biella@gmail.com.

Giovanna Boglietti

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter