Menu
Cerca

Mensa, minoranza in commissione

Mensa, minoranza in commissione
Altro 29 Dicembre 2010 ore 14:24

(22 dic) Ci sarà anche un rappresentante della minoranza consiliare all’interno della commissione mensa. La proposta è stata presentata dal consigliere di minoranza Filippo Fassina al consiglio comunale di lunedì scorso attraverso una mozione che ha incassato il voto positivo di tutto il Consiglio, banchi di maggioranza inclusi. «Ringrazio il Consiglio per l’attenzione dimostrata – dichiara Fassina -. Considerata l’importanza della commissione mensa scolastica, ritengo che l’accoglimento della mia istanza abbia un duplice valore. Dal punto di vista politico, si tratta di un grande successo per la democrazia, poiché finalmente anche le minoranze sono state ascoltate e potranno esprimere il proprio parere in questo ambito. Dal punto di vista operativo, la proficua collaborazione che nascerà contribuirà concretamente a raggiungere l’obiettivo di questa commissione: garantire e migliorare sempre più la qualità del servizio».
Ci sarà anche un rappresentante della minoranza consiliare all’interno della commissione mensa. La proposta è stata presentata dal consigliere di minoranza Filippo Fassina al consiglio comunale di lunedì scorso attraverso una mozione che ha incassato il voto positivo di tutto il Consiglio, banchi di maggioranza inclusi. «Ringrazio il Consiglio per l’attenzione dimostrata – dichiara Fassina -. Considerata l’importanza della commissione mensa scolastica, ritengo che l’accoglimento della mia istanza abbia un duplice valore. Dal punto di vista politico, si tratta di un grande successo per la democrazia, poiché finalmente anche le minoranze sono state ascoltate e potranno esprimere il proprio parere in questo ambito. Dal punto di vista operativo, la proficua collaborazione che nascerà contribuirà concretamente a raggiungere l’obiettivo di questa commissione: garantire e migliorare sempre più la qualità del servizio».
Lo scopo della commissione mensa è proprio quello di accogliere proposte costruttive per migliorare sempre più il servizio. Alla riunione della commissione mensa, la scorsa settimana, hanno partecipato i nuovi rappresentanti dei genitori: Simona Gallo e Roberta Barioglio (scuola dell’infanzia), Cristina Botta e Beatrice Ramella Pezza (scuola primaria Amosso), Delfina Grasso e Germana Fiano (scuola primaria San Quirico), Massimo Botalla Battistina e Rosa Santoro (scuola media) e a quella che si terrà a gennaio saranno invitati anche i ragazzi. «Al momento la commissione è composta dai rappresentanti dei genitori, degli insegnanti, dell’Asl, della Valmosino (la società che gestisce il servizio, ndr) e da me come assessore all’Istruzione -afferma Donatella Poggi-. La presenza di un consigliere di minoranza potrà dare un valore aggiunto e al prossimo consiglio comunale questo tema sarà inserito nell’ordine del giorno e la minoranza potrà scegliere il proprio rappresentante». Al Consiglio comunale di lunedì si è insediata la consigliera di maggioranza Elisa Mancuso (al posto della dimissionaria Martina Fossati) e sono stati approvati il rinnovo della convenzione con la Comunità Montana per lo sportello unico per le attività produttive e l’assestamento di bilancio con alcune variazioni: gli importi più significativi sono quelli relativi alla società Valmosino per coprire la perdita d’esercizio dovuta al minor numero di convenzioni con l’Asl alla casa di riposo (40mila euro) e alla copertura dei costi relativi alla mensa dei quali il Comune si è fatto carico finora per non far pesare l’intero costo dei buoni sulle famiglie (30mila euro).

22 dicembre 2010