Via libera alla scuola nell’ex Atap

Via libera alla scuola nell’ex Atap
Altro 08 Settembre 2016 ore 13:28

BIELLA - Via libera da Comune e Provincia per il progetto della nuova scuola innovativa all’interno dell’ex sede di Atap di viale Macallè-corso Risorgimento. Il primo sì è arrivato martedì in consiglio comunale, il secondo da quello comunale nella giornata di ieri. Il progetto, firmato dalla Provincia e dal Comune di Biella, ha partecipato a un bando ministeriale, classificandosi al primo posto in Piemonte tra quelli presentati e ottenendo un finanziamento pari agli 11,52 milioni di costo complessivo dell'operazione.
La scuola è destinata a ospitare circa 700 studenti di Istituto Rubens Vaglio (geometri e agrario) e dell'Istituto Alberghiero: l'edificio nuovo comprenderà 28 aule, laboratori e una palestra e sarà costruito lungo il fronte di corso Risorgimento. L'area attuale ha una superficie di 7020 metri quadrati, la metà dei quali occupati da edifici. La nuova costruzione, dall'altezza massima di 12 metri, prevede una superficie coperta di 2.150 metri quadrati, a cui si sommano 2900 metri quadri di aree verdi e 1315 di parcheggi. Saranno demoliti 2700 metri quadrati di capannoni, quelli della vecchia officina, mentre la parte dei vecchi uffici, sul fronte di viale Macallé, resterà intatta in attesa del nuovo finanziamento ottenuto nell'ambito del Patto del Battistero, per la realizzazione di una scuola di riqualificazione professionale, aperta anche agli adulti che hanno perso il lavoro.
Il consiglio comunale martedì scorso ha esaminato la variante al piano regolatore che cambia la destinazione d'uso dell'area e la formalizzazione dell'intesa che porterà alla realizzazione dell'opera. Sarà l'Inail a diventare proprietaria dell'area e a occuparsi dell'appalto. Nessun onere per l'utilizzo della scuola sarà a carico degli enti locali.
Nella giornata di ieri è arrivato anche il sì della Provincia. Con questi due passaggi si conclude quindi l’iter aggiuntivo richiesto dalla Regione per ammettere il progetto al finanziamento.
Enzo Panelli

BIELLA - Via libera da Comune e Provincia per il progetto della nuova scuola innovativa all’interno dell’ex sede di Atap di viale Macallè-corso Risorgimento. Il primo sì è arrivato martedì in consiglio comunale, il secondo da quello comunale nella giornata di ieri. Il progetto, firmato dalla Provincia e dal Comune di Biella, ha partecipato a un bando ministeriale, classificandosi al primo posto in Piemonte tra quelli presentati e ottenendo un finanziamento pari agli 11,52 milioni di costo complessivo dell'operazione.
La scuola è destinata a ospitare circa 700 studenti di Istituto Rubens Vaglio (geometri e agrario) e dell'Istituto Alberghiero: l'edificio nuovo comprenderà 28 aule, laboratori e una palestra e sarà costruito lungo il fronte di corso Risorgimento. L'area attuale ha una superficie di 7020 metri quadrati, la metà dei quali occupati da edifici. La nuova costruzione, dall'altezza massima di 12 metri, prevede una superficie coperta di 2.150 metri quadrati, a cui si sommano 2900 metri quadri di aree verdi e 1315 di parcheggi. Saranno demoliti 2700 metri quadrati di capannoni, quelli della vecchia officina, mentre la parte dei vecchi uffici, sul fronte di viale Macallé, resterà intatta in attesa del nuovo finanziamento ottenuto nell'ambito del Patto del Battistero, per la realizzazione di una scuola di riqualificazione professionale, aperta anche agli adulti che hanno perso il lavoro.
Il consiglio comunale martedì scorso ha esaminato la variante al piano regolatore che cambia la destinazione d'uso dell'area e la formalizzazione dell'intesa che porterà alla realizzazione dell'opera. Sarà l'Inail a diventare proprietaria dell'area e a occuparsi dell'appalto. Nessun onere per l'utilizzo della scuola sarà a carico degli enti locali.
Nella giornata di ieri è arrivato anche il sì della Provincia. Con questi due passaggi si conclude quindi l’iter aggiuntivo richiesto dalla Regione per ammettere il progetto al finanziamento.
Enzo Panelli