Altro

Via libera alla riapertura della cestovia

Via libera alla riapertura della cestovia
Altro Grande Biella, 20 Dicembre 2017 ore 18:52

BIELLA - L'Ustif, l'ufficio ministeriale che sovrintende alla sicurezza degli impianti a fune, al termine del sopralluogo con collaudo alla cestovia del Monte Camino, ha dato il via libera per la sua riapertura. Soddisfatto il sindaco Marco Cavicchioli: «Questo è un successo per tutta la città - ha detto - Abbiamo ottenuto questo risultato grazie a uno sforzo collettivo che ha visto unita l'amministrazione e gli appassionati delle nostre montagne, che hanno partecipato alla raccolta fondi #restauriAMOlacestovia. E il successo non sarebbe stato possibile senza il grande e prezioso lavoro di Funivie Oropa, i cui amministratori hanno lavorato per mettere in sicurezza i conti e rendere sostenibile la gestione».

Il parere dell'Ustif è stato l'ultimo atto di un iter partito a marzo 2016 con l'appello lanciato per la raccolta fondi. In quella sede il Comune si era impegnato a versare almeno tre euro per ogni euro donato dai cittadini. Alla fine palazzo Oropa ha coperto 450mila dei 565mila euro necessari per portare a termine il restauro, «un investimento» sottolinea Marco Cavicchioli «per la valorizzazione e il futuro delle nostre montagne». Quasi tutto il resto della cifra necessaria è arrivato dall'iniziativa #restauriAMOlacestovia a cui hanno contribuito in molti, dai privati cittadini con le loro piccole donazioni ad alcune aziende con interventi più cospicui fino alle associazioni con il loro impegno, portando il risultato finale oltre la soglia dei 100mila euro che era l'obiettivo fissato a primavera 2016, all'avvio della campagna. «Divido il ringraziamento più grande» aggiunge il sindaco «tra i donatori che hanno mostrato in modo concreto attaccamento al territorio e tra Andrea Pollono, presidente della Fondazione Funivie Oropa, che ha seguito con attenzione e passione senza eguali questo progetto. E lo ha fatto – è bene ricordarlo – ricoprendo una carica che è sì di nomina pubblica ma che è a titolo gratuito, come per tutti i consiglieri».

BIELLA - L'Ustif, l'ufficio ministeriale che sovrintende alla sicurezza degli impianti a fune, al termine del sopralluogo con collaudo alla cestovia del Monte Camino, ha dato il via libera per la sua riapertura. Soddisfatto il sindaco Marco Cavicchioli: «Questo è un successo per tutta la città - ha detto - Abbiamo ottenuto questo risultato grazie a uno sforzo collettivo che ha visto unita l'amministrazione e gli appassionati delle nostre montagne, che hanno partecipato alla raccolta fondi #restauriAMOlacestovia. E il successo non sarebbe stato possibile senza il grande e prezioso lavoro di Funivie Oropa, i cui amministratori hanno lavorato per mettere in sicurezza i conti e rendere sostenibile la gestione».

Il parere dell'Ustif è stato l'ultimo atto di un iter partito a marzo 2016 con l'appello lanciato per la raccolta fondi. In quella sede il Comune si era impegnato a versare almeno tre euro per ogni euro donato dai cittadini. Alla fine palazzo Oropa ha coperto 450mila dei 565mila euro necessari per portare a termine il restauro, «un investimento» sottolinea Marco Cavicchioli «per la valorizzazione e il futuro delle nostre montagne». Quasi tutto il resto della cifra necessaria è arrivato dall'iniziativa #restauriAMOlacestovia a cui hanno contribuito in molti, dai privati cittadini con le loro piccole donazioni ad alcune aziende con interventi più cospicui fino alle associazioni con il loro impegno, portando il risultato finale oltre la soglia dei 100mila euro che era l'obiettivo fissato a primavera 2016, all'avvio della campagna. «Divido il ringraziamento più grande» aggiunge il sindaco «tra i donatori che hanno mostrato in modo concreto attaccamento al territorio e tra Andrea Pollono, presidente della Fondazione Funivie Oropa, che ha seguito con attenzione e passione senza eguali questo progetto. E lo ha fatto – è bene ricordarlo – ricoprendo una carica che è sì di nomina pubblica ma che è a titolo gratuito, come per tutti i consiglieri».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter