Una parte del parco Reda diventa orto

Una parte del parco Reda diventa orto
Altro 02 Settembre 2014 ore 15:00

Sbarca anche a Valle Mosso l’espwerienza degli  “orti urbani” che già in numerosi Comuni del Biellese è attuata con successo.

A seguito del lavoro di pulizia e sistemazione del parco Reda messo in atto negli scorsi mesi dai volontari del gruppo Aib del paese, la giunta Sasso ha deciso infatti di affidare il terreno a chi abbia vogli di occuparsene per farne un vero e proprio “orto urbano”. A tale scopo l’amministrazione già tempo fa aveva pubblicato un bando di assegnazione, mettendo a disposizione dei cittadini quattro appezzamenti, da una cinquantina di metri quadri ciascuno, che già in passato erano utilizzati come orto e che da tempo erano rimasti inutilizzati. nelle scorse settimane il bando è scaduto, e un solo cittadino ha chiesto di poter usufruire della possibilità, che naturalmente - secondo la filosofia del progetto - è gratuita. Alla luce di ciò, l’amministrazione di Valle Mosso ha infine deliberato di assegnare l’appezzamento di terreno a Katia Vona, che così potrà utilizzare l’area  di parco a sua disposizione per farne un orto per sè e la sua famiglia.  

L’area fa parte dunque del parco Reda, che dal 1978 arricchisce il verde valmossese. Uno spazio che, abbandonato per anni e soggetto anche a possibili incursioni vandaliche, lo scorso anno i volontari del gruppo Aib di Valle Mosso avevano sistemato a dovere. Nei prossimi giorni è prevista la firma della convenzione, che durerà tre anni.