Menu
Cerca

Un vagito a Oropa: il feuilleton del sabato

Un vagito a Oropa: il feuilleton del sabato
Altro 28 Settembre 2015 ore 06:54

“Il primo respiro” romanzo dello scrittore  biellese Pier Francesco Gasparetto, pubblicato da Aliberti editore nel 2011 (pagine 299,  euro 17.50), sarà il prossimo romanzo che Eco di Biella pubblicherà da sabato a puntate nella pagina dedicata alla lettura che, da quando è in edicola l’edizione del sabato, proponiamo ai nostri attenti lettori. Un santuario in montagna, una comunità di preti e suore di clausura, nobiltà massonica della loggia Frà Dolcino, dicerie e sotterfugi, alleanze e intrighi sono gli ingredienti “golosi” per il lettore del libro di Gasparetto che tratteggia una  misteriosa vicenda che esplode a partire dal ritrovamento di un neonato in chiesa. Si tratta - anche -  di un giallo tutto biellese, la cui cornice neanche tanto malcelata è Oropa, i cui protagonisti, nei loro tratti caratteriali, sono riconducibili a personaggi biellesi, anche se l’autore non lo ha mai confermato ufficialmente.  Un vero feuilleton da “gustare” sabato dopo sabato, capitolo dopo capitolo. Con Eco da sabato prossimo.

Roberto Azzoni

“Il primo respiro” romanzo dello scrittore  biellese Pier Francesco Gasparetto, pubblicato da Aliberti editore nel 2011 (pagine 299,  euro 17.50), sarà il prossimo romanzo che Eco di Biella pubblicherà da sabato a puntate nella pagina dedicata alla lettura che, da quando è in edicola l’edizione del sabato, proponiamo ai nostri attenti lettori. Un santuario in montagna, una comunità di preti e suore di clausura, nobiltà massonica della loggia Frà Dolcino, dicerie e sotterfugi, alleanze e intrighi sono gli ingredienti “golosi” per il lettore del libro di Gasparetto che tratteggia una  misteriosa vicenda che esplode a partire dal ritrovamento di un neonato in chiesa. Si tratta - anche -  di un giallo tutto biellese, la cui cornice neanche tanto malcelata è Oropa, i cui protagonisti, nei loro tratti caratteriali, sono riconducibili a personaggi biellesi, anche se l’autore non lo ha mai confermato ufficialmente.  Un vero feuilleton da “gustare” sabato dopo sabato, capitolo dopo capitolo. Con Eco da sabato prossimo.

Roberto Azzoni