Un aiuto per pagare la bolletta dell’acqua

Un aiuto per pagare la bolletta dell’acqua
Altro 19 Novembre 2015 ore 16:40

COSSATO – L’Ato2 Piemonte, che raggruppa le società che si occupano dell’erogazione dell’acqua sul territorio, ha stanziato dei fondi destinati alle persone che versano in una condizione di disagio economico ed hanno difficoltà nel pagamento della bolletta dell’acqua per l’anno in corso.

I contributi, per i cittadini del Biellese Orientale, verranno erogati, anche quest’anno, tramite il Cissabo, il consorzio inter-comunale per i servizi socio-assistenziali di Cossato.

«Per poter accedere al contributo – spiega il presidente del Cissabo Stefano Ceffa – è necessario presentare apposita domanda ed avere i seguenti requisiti: residenza in uno dei 29 Comuni che fanno parte del nostro consorzio, sostenere le spese per la fornitura dell’acqua riferite all’anno in corso, le bollette per le quali si chiede il contributo non devono essere già state rimborsate dal Cissabo con contributi economici precedenti ed il valore Isee (riferito ai redditi 2015) non deve superare i 10.958,02 euro. Gli inquilini Atc che non hanno ancora ricevuto le bollette 2015, possono presentare quelle dell’anno precedente, purché non siano già state rimborsate. In caso di morosità, il contributo verrà erogato, comunque, all’Atc, Agenzia Territoriale per la casa».

Le domande, redatte su apposito modulo, dovranno essere presentate allo “Sportello unico socio-sanitario, in via Maffei 59, a Cossato (poliambulatorio dell’ASL BI), al piano terra, entro domani. Al momento della consegna della domanda, dovranno essere allegate le bollette della fornitura di acqua relative all’anno 2015, per le quali si chiede il rimborso o il pagamento.

Copia del bando e della domanda possono essere ritirati nel proprio comune di residenza, oppure alla segreteria del Cissabo, in via Mazzini 2/m a Cossato, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e al giovedì fino alle 16, oppure allo Sportello Unico Socio- Sanitario dell’Asl Biella, poliambulatorio di Cossato, in via Pier Maffei 59, oppure allo Sportello Unico Socio Sanitario, oppure ancora scaricandoli dal sito www.cissabo.org dalla sulla pagina Facebook dello Sportello Unico.

Il contributo avrà un importo massimo di 100 euro e, qualora la bolletta sia inferiore, verrà corrisposto l’importo della bolletta. I contributi verranno assegnati fino all’esaurimento dei fondi disponibili, tenendo conto della data di presentazione della domanda.

Per informazioni: Sportello unico socio sanitario (numero verde gratuito 800322214 – oppure visitare il sito: www.cissabo.org o sulla pagina facebook dello Sportello Unico).

Franco Graziola

COSSATO – L’Ato2 Piemonte, che raggruppa le società che si occupano dell’erogazione dell’acqua sul territorio, ha stanziato dei fondi destinati alle persone che versano in una condizione di disagio economico ed hanno difficoltà nel pagamento della bolletta dell’acqua per l’anno in corso.

I contributi, per i cittadini del Biellese Orientale, verranno erogati, anche quest’anno, tramite il Cissabo, il consorzio inter-comunale per i servizi socio-assistenziali di Cossato.

«Per poter accedere al contributo – spiega il presidente del Cissabo Stefano Ceffa – è necessario presentare apposita domanda ed avere i seguenti requisiti: residenza in uno dei 29 Comuni che fanno parte del nostro consorzio, sostenere le spese per la fornitura dell’acqua riferite all’anno in corso, le bollette per le quali si chiede il contributo non devono essere già state rimborsate dal Cissabo con contributi economici precedenti ed il valore Isee (riferito ai redditi 2015) non deve superare i 10.958,02 euro. Gli inquilini Atc che non hanno ancora ricevuto le bollette 2015, possono presentare quelle dell’anno precedente, purché non siano già state rimborsate. In caso di morosità, il contributo verrà erogato, comunque, all’Atc, Agenzia Territoriale per la casa».

Le domande, redatte su apposito modulo, dovranno essere presentate allo “Sportello unico socio-sanitario, in via Maffei 59, a Cossato (poliambulatorio dell’ASL BI), al piano terra, entro domani. Al momento della consegna della domanda, dovranno essere allegate le bollette della fornitura di acqua relative all’anno 2015, per le quali si chiede il rimborso o il pagamento.

Copia del bando e della domanda possono essere ritirati nel proprio comune di residenza, oppure alla segreteria del Cissabo, in via Mazzini 2/m a Cossato, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e al giovedì fino alle 16, oppure allo Sportello Unico Socio- Sanitario dell’Asl Biella, poliambulatorio di Cossato, in via Pier Maffei 59, oppure allo Sportello Unico Socio Sanitario, oppure ancora scaricandoli dal sito www.cissabo.org dalla sulla pagina Facebook dello Sportello Unico.

Il contributo avrà un importo massimo di 100 euro e, qualora la bolletta sia inferiore, verrà corrisposto l’importo della bolletta. I contributi verranno assegnati fino all’esaurimento dei fondi disponibili, tenendo conto della data di presentazione della domanda.

Per informazioni: Sportello unico socio sanitario (numero verde gratuito 800322214 – oppure visitare il sito: www.cissabo.org o sulla pagina facebook dello Sportello Unico).

Franco Graziola

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli