Ultimo giorno di saldi tra chi è felice e chi meno

Ultimo giorno di saldi tra chi è felice e chi meno
Altro 29 Agosto 2015 ore 16:15

Ultimo giorno di saldi, oggi. E già in molti casi, dalle vetrine dei negozi sono spariti i cartelli che annunciano gli sconti, mentre all’interno si allestiscono gli spazi con i nuovi arrivi, le nuove collezioni.  Come sempre i commenti dei commercianti sono discordanti, anche se, in linea di massima, gli intervistati tendono ad essere non troppo pessimisti. E intanto, sono già pronte dietro l’angolo le “occasioni” delle vendite promozionali.

«Il boom dei saldi si è registrato nel mese di luglio, ma anche ad agosto si è lavorato bene. Noi non abbiamo chiuso per ferie e in questo periodo abbiamo potuto contare su una clientela composta soprattutto da turisti», dicono nel negozio di calzature White, in via Italia. Dove spiegano che, “complice” il bel tempo e il caldo dell’estate 2015, i sandali sono stati gettonatissimi. 

Anche da Giovannacci si è registrata una discreta presenza di turisti. «Abbiamo proposto sconti dal 20 al 70%, ma dobbiamo comunque fare i conti con la crisi, che lascia pochi soldi in tasca ai biellesi. Qui sono stati richiestissimi i colori vivaci (specialmente il fucsia e il bluette) e i capi in lino, «che abbiamo venduto molto di più rispetto allo scorso anno, anche a causa del grande caldo di quest’estate».

Lara Bertolazzi

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 29 agosto 2015 

Ultimo giorno di saldi, oggi. E già in molti casi, dalle vetrine dei negozi sono spariti i cartelli che annunciano gli sconti, mentre all’interno si allestiscono gli spazi con i nuovi arrivi, le nuove collezioni.  Come sempre i commenti dei commercianti sono discordanti, anche se, in linea di massima, gli intervistati tendono ad essere non troppo pessimisti. E intanto, sono già pronte dietro l’angolo le “occasioni” delle vendite promozionali.

«Il boom dei saldi si è registrato nel mese di luglio, ma anche ad agosto si è lavorato bene. Noi non abbiamo chiuso per ferie e in questo periodo abbiamo potuto contare su una clientela composta soprattutto da turisti», dicono nel negozio di calzature White, in via Italia. Dove spiegano che, “complice” il bel tempo e il caldo dell’estate 2015, i sandali sono stati gettonatissimi. 

Anche da Giovannacci si è registrata una discreta presenza di turisti. «Abbiamo proposto sconti dal 20 al 70%, ma dobbiamo comunque fare i conti con la crisi, che lascia pochi soldi in tasca ai biellesi. Qui sono stati richiestissimi i colori vivaci (specialmente il fucsia e il bluette) e i capi in lino, «che abbiamo venduto molto di più rispetto allo scorso anno, anche a causa del grande caldo di quest’estate».

Lara Bertolazzi

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 29 agosto 2015