Menu
Cerca

Ultima settimana da vigile per Zanchetta

Ultima settimana da vigile per Zanchetta
Altro 24 Novembre 2015 ore 07:31

CANDELO - Ultima settimana di lavori per il comandante della polizia municipale di Candelo, Renato Zanchetta, che con 42 anni di servizio e 57 di età, ha maturato il diritto alla pensione.  Dopo aver lavorato nel tessile, Zanchetta ha  iniziato a lavorare in Comune il primo gennaio del 1979 «grazie ad un concorso, di messo, guardia comunale, spinto dai miei genitori». Dal 1999 è il comandante della polizia municipale.

Si aggravano i problemi di organico della polizia municipale: «Oltre a  me - spiega Zanchetta - oggi ci sono due ufficiali e due agenti. Il messo comunale è andato in pensione ad ottobre, a dicembre  perderemo un altro collega. In pratica resteranno due ufficiali ed un agente, quando la legge regionale prevede che l’organico dovrebbe essere di una figura ogni mille abitanti».

Al posto di Renato Zanchetta, dal primo di dicembre sino a maggio, ci sarà una donna, l’ufficiale Franca Di Miceli. 

Per Zanchetta è arrivato il momento di pensare all’immediato futuro «Adesso voglio stare tranquillo, coltivare i miei hobby, dedicarmi alla famiglia e al mio nipotino».

Sante Tregnago             

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 23 novembre 2015 

CANDELO - Ultima settimana di lavori per il comandante della polizia municipale di Candelo, Renato Zanchetta, che con 42 anni di servizio e 57 di età, ha maturato il diritto alla pensione.  Dopo aver lavorato nel tessile, Zanchetta ha  iniziato a lavorare in Comune il primo gennaio del 1979 «grazie ad un concorso, di messo, guardia comunale, spinto dai miei genitori». Dal 1999 è il comandante della polizia municipale.

Si aggravano i problemi di organico della polizia municipale: «Oltre a  me - spiega Zanchetta - oggi ci sono due ufficiali e due agenti. Il messo comunale è andato in pensione ad ottobre, a dicembre  perderemo un altro collega. In pratica resteranno due ufficiali ed un agente, quando la legge regionale prevede che l’organico dovrebbe essere di una figura ogni mille abitanti».

Al posto di Renato Zanchetta, dal primo di dicembre sino a maggio, ci sarà una donna, l’ufficiale Franca Di Miceli. 

Per Zanchetta è arrivato il momento di pensare all’immediato futuro «Adesso voglio stare tranquillo, coltivare i miei hobby, dedicarmi alla famiglia e al mio nipotino».

Sante Tregnago             

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 23 novembre 2015