Tutti uniti per aiutare i terremotati

Tutti uniti per aiutare i terremotati
Altro 23 Settembre 2016 ore 10:01

COSSATO - C’è grande attesa, per l’iniziativa lanciata dal neo costituito gruppo Associazioni unite Cossato: sabato alle 19, nel mercato coperto, prenderà il via una grande cena solidale per  i terremotati.  Molto più di un momento di solidarietà. «Si tratta infatti di un punto di partenza per collaborare assieme in futuro - commenta il presidente della Pro Loco  Luigi Spigolon - unendo le esperienze di tutti, potremmo organizzare altri eventi a scopo benefico».

Il menu fisso sarà composto da penne alla amatriciana, arrosto alla  mentuccia con fagioli all’uccelletto ed acqua. «Di tutto quanto dobbiamo vivamente ringraziare i negozianti di Cossato e non solo»,  aggiunge Stefano Bruscagin, presidente della Fidas  e chef indiscusso in seno al gruppo. «Tutto è partito da un giro di telefonate, e ci siamo tutti uniti subito, senza problemi e con tanta voglia di fare del bene: siamo una bella squadra». «I piatti -  chiarisce  Filippo Garbaccio, del Gs Spolina - saranno preparati  seguendo le ricette del territorio laziale, riscoprendo i sapori rustici del centro Italia. Sarà, infatti, possibile degustare anche, come dolce, una crema pasticcera con bastoncini di torcetto». Infine, il capogruppo degli alpini Denis Muzzin puntualizza: «Non mancherà un buon bicchiere di vino bianco e  rosso, e dell’ottima birra bionda». Gli organizzatori sono in grado di accogliere un migliaio di persone e, forse, anche di più, per cui, si spera di poter donare alle popolazioni colpite dal sisma oltre 10mila euro. L’importo sarà recapitato, direttamente, sul posto per uno specifico progetto, per il quale ci sono già dei contatti.

La Filarmonica Cossatese si è resa disponibile a rallegrare, gratuitamente, l’inizio della cena, per poi lasciare spazio a due gruppi musicali della scuola di musica Sonòria di Cossato: i Three  notes composto da Giorgia Zappaterra (chitarra acustica e vox), Ilaria Girino (vox e chitarra acustica) e Giulio Ferro (chitarra acustica, beat-vox e percussioni)  ed  i Das Laecheln, del quale fanno parte: Giulia Salgarella (vox e chitarra acustica) ed Alessia Banderè (al pianoforte). Anche la loro partecipazione sarà gratuita. Le prenotazioni si possono fare da: Nala abbigliamento (via Mazzini 68), Edicolé (via Mazzini 77), Centro Incontro (piazza Croce Rossa), Punto caldo (via La Marmora 1/a), Bar Il portico (viale Pajetta 3), Acconciature A2A (via Martiri Libertà 17), Fidas Donatori di sangue (viale Pajetta 2), Lavanderia La Moderna-Cavicchioli (via don Minzoni 20/c).

Franco Graziola

COSSATO - C’è grande attesa, per l’iniziativa lanciata dal neo costituito gruppo Associazioni unite Cossato: sabato alle 19, nel mercato coperto, prenderà il via una grande cena solidale per  i terremotati.  Molto più di un momento di solidarietà. «Si tratta infatti di un punto di partenza per collaborare assieme in futuro - commenta il presidente della Pro Loco  Luigi Spigolon - unendo le esperienze di tutti, potremmo organizzare altri eventi a scopo benefico».

Il menu fisso sarà composto da penne alla amatriciana, arrosto alla  mentuccia con fagioli all’uccelletto ed acqua. «Di tutto quanto dobbiamo vivamente ringraziare i negozianti di Cossato e non solo»,  aggiunge Stefano Bruscagin, presidente della Fidas  e chef indiscusso in seno al gruppo. «Tutto è partito da un giro di telefonate, e ci siamo tutti uniti subito, senza problemi e con tanta voglia di fare del bene: siamo una bella squadra». «I piatti -  chiarisce  Filippo Garbaccio, del Gs Spolina - saranno preparati  seguendo le ricette del territorio laziale, riscoprendo i sapori rustici del centro Italia. Sarà, infatti, possibile degustare anche, come dolce, una crema pasticcera con bastoncini di torcetto». Infine, il capogruppo degli alpini Denis Muzzin puntualizza: «Non mancherà un buon bicchiere di vino bianco e  rosso, e dell’ottima birra bionda». Gli organizzatori sono in grado di accogliere un migliaio di persone e, forse, anche di più, per cui, si spera di poter donare alle popolazioni colpite dal sisma oltre 10mila euro. L’importo sarà recapitato, direttamente, sul posto per uno specifico progetto, per il quale ci sono già dei contatti.

La Filarmonica Cossatese si è resa disponibile a rallegrare, gratuitamente, l’inizio della cena, per poi lasciare spazio a due gruppi musicali della scuola di musica Sonòria di Cossato: i Three  notes composto da Giorgia Zappaterra (chitarra acustica e vox), Ilaria Girino (vox e chitarra acustica) e Giulio Ferro (chitarra acustica, beat-vox e percussioni)  ed  i Das Laecheln, del quale fanno parte: Giulia Salgarella (vox e chitarra acustica) ed Alessia Banderè (al pianoforte). Anche la loro partecipazione sarà gratuita. Le prenotazioni si possono fare da: Nala abbigliamento (via Mazzini 68), Edicolé (via Mazzini 77), Centro Incontro (piazza Croce Rossa), Punto caldo (via La Marmora 1/a), Bar Il portico (viale Pajetta 3), Acconciature A2A (via Martiri Libertà 17), Fidas Donatori di sangue (viale Pajetta 2), Lavanderia La Moderna-Cavicchioli (via don Minzoni 20/c).

Franco Graziola