Tutta la radiologia torna in ospedale

Tutta la radiologia torna in ospedale
Altro 29 Giugno 2015 ore 12:58

BIELLA - Applicare le linee guida dettate dalla Regione e migliorare l’offerta della sanità biellese. La linea del neo direttore generale dell’Asl Bi, Gianni Bonelli, è chiara. Ed è stata già spiegata alle organizzazioni sindacali. La grande novità è legata al rapporto con il privato, in particolare la Vialarda, che opera proprio in città. A rendere note le novità è Cristina Martiner, della Cgil, che sottolinea: «Il nuovo direttore generale ci ha prospettato uno scenario diverso rispetto a quello attuale per quanto concerne il rapporto con il privato. In particolare per quanto riguarda le prestazioni legate alla radiologia che torneranno ad essere svolte in toto all’interno dell’ospedale. In cambio di queste prestazioni il privato riceverà l’incarico di occuparsi delle post acuzie». Post acuzie che la Regione, con il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera, aveva “tagliato” proprio all’ospedale di Biella. Dunque la soluzione prospettata potrebbe andare a coprire i posti letto che verrebbero eliminati all’interno del Degli Infermi. La soluzione resa nota ai sindacati è stata poi confermata anche dai vertici dell’Azienda sanitaria locale. 

Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 29 giugno 2015

BIELLA - Applicare le linee guida dettate dalla Regione e migliorare l’offerta della sanità biellese. La linea del neo direttore generale dell’Asl Bi, Gianni Bonelli, è chiara. Ed è stata già spiegata alle organizzazioni sindacali. La grande novità è legata al rapporto con il privato, in particolare la Vialarda, che opera proprio in città. A rendere note le novità è Cristina Martiner, della Cgil, che sottolinea: «Il nuovo direttore generale ci ha prospettato uno scenario diverso rispetto a quello attuale per quanto concerne il rapporto con il privato. In particolare per quanto riguarda le prestazioni legate alla radiologia che torneranno ad essere svolte in toto all’interno dell’ospedale. In cambio di queste prestazioni il privato riceverà l’incarico di occuparsi delle post acuzie». Post acuzie che la Regione, con il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera, aveva “tagliato” proprio all’ospedale di Biella. Dunque la soluzione prospettata potrebbe andare a coprire i posti letto che verrebbero eliminati all’interno del Degli Infermi. La soluzione resa nota ai sindacati è stata poi confermata anche dai vertici dell’Azienda sanitaria locale. 

Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 29 giugno 2015