Turismo, nuovi finanziamenti per tre progetti

27 Dicembre 2009 ore 21:41

(27 dic. ’09) Sono tre i nuovi progetti sull’offerta turistica finanziati in provincia di Biella. La graduatoria di quelli finanziati con il bando 2008-’09 della legge 4 del 2000 e che concerne gli interventi regionali per “lo sviluppo, la rivitalizzazione e il miglioramento qualitativo di territori turistici” si arricchisce infatti di nuovi piani d’azione che riguardano segnatamente il Golf Club “Le Betulle” di Magnano, la Comunità collinare – Unione dei comuni “Tra Baraggia e Bramaterra” di Mottalciata e il comune di Verrone. Il finanziamento regionale coprirà complessivamente oltre un milione di euro (1.090.000 euro).
Sono tre i nuovi progetti sull’offerta turistica finanziati in provincia di Biella. La graduatoria di quelli finanziati con il bando 2008-’09 della legge 4 del 2000 e che concerne gli interventi regionali per “lo sviluppo, la rivitalizzazione e il miglioramento qualitativo di territori turistici” si arricchisce infatti di nuovi piani d’azione che riguardano segnatamente il Golf Club “Le Betulle” di Magnano, la Comunità collinare – Unione dei comuni “Tra Baraggia e Bramaterra” di Mottalciata e il comune di Verrone. Il finanziamento regionale coprirà complessivamente oltre un milione di euro (1.090.000 euro).
«Con questi – commenta l’assessore regionale al Turismo, Giuliana Manica -, salgono a sette i progetti finanziati nel Biellese con i fondi 2008-’09 della legge 4: un investimento totale di 1.876.000 euro. Si tratta di progetti diversi ma accomunati dallo scopo strategico di migliorare la qualità della nostra offerta turistica. Una qualità sulla quale, dal 2005 ad oggi, abbiamo investito su tutta la regione più di 80 milioni di euro, di cui 5,8 solo nella provincia di Biella».
La somma di oltre un milione di finanziamenti sarà ripartita così tra i tre progetti sopra citati: 300 mila euro al Golf Club per l’ampliamento ed il miglioramento della struttura turistico-ricreativa; 625.000 per il progetto “Sapori e tradizioni della terra di mezzo” della Comunità collinare-Unione dei comuni “Tra Baraggia e Bramaterra” di Mottalciata; 164.600 euro al comune di Verrone per la realizzazione di “False”, il primo museo del Falso in Italia.
«Si tratta – commenta Marco Pichetto, presidente di Atl Biella – della seconda tornata dei finanziamenti previsti dalla legge 4 del 2000. Con questa seconda tranche, salgono a sette i progetti sul territorio biellese: compito di Atl è allora quello di creare un coordinamento virtuoso per fare in modo che tutti possano fare sistema. Questo significa, da un lato cercare di valorizzare le potenzialità dei singoli progetti facendoli diventare un unicum, dall’altro puntare su una tipologia di promozione che punta su “pacchetti” complessivi. Il Biellese è purtroppo un territorio dove l’offerta turistica non ha un solo attrattore forte ma un composito mix di fattori. Con la prossima edizione di Candelo in Fiore, per esempio, cercheremo di puntare su una promozione che facendo leva sull’aspetto florovivaistico del Biellese, mettendo in rete anche il Parco Burcina e l’Oasi Zegna».

27 dicembre 2009

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità